Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 
30/08/2019

Un buon periodo per il commercio all’ingrosso

Barometro dell’economia per l’estate 2019

Il clima di fiducia nel commercio all’ingrosso in Alto Adige si conferma generalmente buono, tanto che quasi nove imprese su dieci valutano positivamente la redditività nel 2019. Vi sono tuttavia differenze significative tra le diverse branche merceologiche che compongono il settore. Ciò emerge dall’edizione estiva del Barometro dell’economia dell’IRE – Istituto di ricerca economica della Camera di commercio di Bolzano.

L’edizione estiva del Barometro dell’economia mostra un clima di fiducia nel commercio all’ingrosso in leggera flessione rispetto alla rilevazione congiunturale di inizio anno, ma ancora ampiamente positivo. La redditività nel 2019 è considerata “buona” da circa un terzo dei grossisti e comunque almeno “soddisfacente” nell’89 percento dei casi.

Gli imprenditori segnalano un’espansione dei fatturati sia sul mercato provinciale, sia su quello nazionale, anche per effetto dell’incremento dei prezzi di vendita. La crescita del volume d’affari risulta però più modesta rispetto agli ultimi anni. Le condizioni di accesso al credito e la puntualità dei clienti nei pagamenti sono considerate stabili. Nel complesso, le imprese hanno potuto preservare la propria competitività, nonostante l’incremento dei costi operativi. La crescita dei fatturati contribuisce inoltre a mantenere positiva la dinamica degli investimenti e dell’occupazione.

Tra le varie branche dell’ingrosso, il maggiore ottimismo si registra nel commercio di legname e materiali da costruzione. Le imprese di questo comparto segnalano un deciso incremento del fatturato e degli investimenti e giudicano positivamente il contesto economico in cui si trovano ad operare. Il clima di fiducia è invece più modesto tra gli agenti e rappresentanti, nonché nel commercio di prodotti tessili e di abbigliamento, dove quasi un terzo delle imprese lamenta una redditività insoddisfacente.

“Non mi sorprende affatto che, negli ultimi mesi, il clima di fiducia sia calato, né che alcuni settori lamentino una riduzione del fatturato. L’incertezza politica e la situazione economica in Italia sono in parte responsabili della frenata dei consumi, una situazione che, con l’incombente aumento dell’IVA, potrebbe diventare ancor più problematica”, afferma Werner Gramm, rappresentante del commercio all’ingrosso nell’Unione.
 
 
 
 
 
 
 
Condividi. Consiglia questa news ai tuoi amici.
 
 
 

Potrebbe interessarti anche
 

05/02/2020

Comunicazione importante per i distributori aziendali

I titolari di distributori mobili, cisterne e contenitori con una capacità totale massima di un metro cubico sono obbligati a trasmettere annualmente alla Ripartizione economia della Provincia le quantità di carburante acquistate e vendute nel corso ...
 
 

03/02/2020

Divieti di circolazione crescenti sull’asse del Brennero

Il settore del commercio all’ingrosso nell’Unione reagisce con disaccordo all’annuncio dei responsabili politici del Tirolo di intensificare ulteriormente le misure di limitazione della circolazione delle merci su TIR lungo l’asse del Brennero. Con ...
 
 

08/01/2020

Divieto di transito sull’autostrada A13

Sull’autostrada dell’Inntal A12 e sull’autostrada del Brennero A13 è previsto un divieto di transito per i Tir tutti i sabati fino al 14 marzo 2020. Il divieto va dalle 7.00 alle 15.00. Sono interessati tutti i Tir e gli autoarticolati con peso ...
 
 

07/01/2020

Cresce il fatturato nel commercio all'ingrosso

Il clima di fiducia nel commercio all’ingrosso altoatesino si conferma molto positivo. Ciò emerge dal Barometro dell’economia dell’IRE – Istituto di ricerca economica della Camera di commercio di Bolzano. Il 90 percento delle imprese ritiene ...
 
 
 

Il tuo interlocutore

 
 

Christine Walzl

Categorie
Segretaria di categoria
Sede: Bolzano
 
T: 0471 310 514
E-mail:
Bozen