Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 
22/06/2020

Un anno di successo per la Piattaforma per il rurale

Andreas Schatzer e Leo Tiefenthaler.
In occasione dell’assemblea dei soci la Piattaforma per il rurale ha presentato un bilancio di successo, guardando a un anno di attività assai varie. Il presidente confermato è Andreas Schatzer, il suo vice è Leo Tiefenthaler.
Un’intelligente gestione del territorio e il mantenimento dell’attrattività delle aree rurali sono le priorità della Piattaforma per il rurale che, oltre a Bauernbund e Consorzio dei Comuni, include Camera di commercio e altre associazioni di categoria – tra cui anche l’Unione – per un totale di 15 membri.

Lo scorso anno è partito il progetto “FLOW”, che prevede il rafforzamento dei circuiti economici locali sull’esempio della Val Venosta. Tra le altre cose sono state create due pietanze con ingredienti venostani. Nell’ambito di “FLOW” è in corso anche uno studio di genere sui motivi di permanenza o abbandono del territorio da parte di uomini e donne. Altrettanto nuov è il progetto “Impuls4Action”, che sostiene lo sviluppo sostenibile per mezzo di diversi strumenti online in ambiti quali la gestione delle risorse idriche, lo sviluppo interno e la tutela delle aree umide. Con il progetto “SHELTER”, invece, la Piattaforma per il rurale analizza gli incentivi e i costi dello sviluppo interno in ambito comunale. È inoltre in corso uno studio che compara gli incentivi allo sviluppo interno in ambito interregionale.

È stato realizzato il progetto “Gestione dei locali sfitti”. Con il tempo la Piattaforma per il rurale è arrivata ad assistere 13 Comuni nella rilevazione dei locali sfitti. La Piattaforma per il rurale ha inoltre proposto di incentivare consulenze finalizzate al risanamento nonché nuove forme abitative come residente multigenerazionali o co-housing. Questi temi dovrebbero essere considerati nell’ambito della legge per l’agevolazione all’abitazione. Gli immobili sfitti, inoltre, potrebbero essere facilmente riaffittati grazie alla garanzia prestata da una società pubblica che assuma la responsabilità per i danni causati dall’affittuario, similmente al progetto “Affittare sicuro” attivo nel Vorarlberg.

Un tema centrale dello scorso anno è stato anche il co-working. La Piattaforma per il rurale ha incentivato un migliore sostegno per questa moderna forma di lavoro, per esempio grazie a un finanziamento provinciale per i costi correnti e l’allestimento. È quindi previsto un incontro online sul tema “Famiglia e lavoro ai tempi dell’home office e dell’home schooling”. In autunno, poi, la Piattaforma per il rurale si dedicherà al convegno annuale sul tema “Sostenibilità nella aree rurali”.

In occasione dell’assemblea dei soci è stato eletto un nuovo direttivo societario. Ne fanno parte il presidente della Camera di commercio Michl Ebner, il presidente del Consorzio dei Comuni Andreas Schatzer, l’assessore provinciale Arnold Schuler, il presidente del Bauernbund Leo Tiefenthaler e il presidente di CoopBund Heini Grandi. Andreas Schatzer rimarrà presidente anche per i prossimi tre anni. Per lo stesso periodo il suo vice sarà nuovamente Leo Tiefenthaler.
 
 
 
 
 
 
 
Condividi. Consiglia questa news ai tuoi amici.
 
 
 

Potrebbe interessarti anche
 

22/04/2021

È ormai ora di far ripartire i mercati annuali in Alto Adige

In Alto Adige le stagioni con la maggiore frequenza di mercati annuali sono la primavera e l’autunno. “Fino a ora, però, non è stato purtroppo possibile tenerne nemmeno uno. Per tutto il commercio su aree pubbliche si tratta di un vero e proprio ...
 
 

22/04/2021

Le tendenze digitali per il commercio

Big Data, intelligenza artificiale e co. offrono solo chiari vantaggi al commercio o presentano anche dei rischi legati alla paura del controllo globale? La spinta verso la connettività domina il cambiamento sociale a tutti i livelli e influenza in ...
 
 

21/04/2021

23 aprile, Giornata mondiale del libro

Nel 1995, l’UNESCO ha dichiarato il 23 aprile “Giornata mondiale del libro”, istituendo così la festa della lettura, dei libri, della cultura della parola scritta e anche dei diritti per autrici e autori.

L’ente ONU dedicato alla ...
 
 

21/04/2021

Strategia per la riapertura anche per i settori che necessitano di programmazione a lungo termine

“Nell’economia dell’Alto Adige ci sono settori che non possono ripartire dall’oggi al domani, ma che devono pianificare la propria attività solo a lungo termine. Pensiamo a tutto il settore altoatesino degli eventi e degli organizzatori”, afferma il ...