Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 
21/04/2021

Strategia per la riapertura anche per i settori che necessitano di programmazione a lungo termine

Il presidente Philipp Moser: “Bene test e vaccini, ma manca ancora un calendario preciso delle riaperture”

IDM: MGM/Frieder Blickle
“Nell’economia dell’Alto Adige ci sono settori che non possono ripartire dall’oggi al domani, ma che devono pianificare la propria attività solo a lungo termine. Pensiamo a tutto il settore altoatesino degli eventi e degli organizzatori”, afferma il presidente dell’Unione Philipp Moser. “Anche questi settori hanno bisogno di un calendario per poter riavviare le proprie aziende e programmare le rispettive attività.”

L’Unione auspica pertanto che, parallelamente all’attuale – ed efficiente – strategia di test e vaccinazione, si delinei anche una chiara strategia per la ripartenza. “Le nostre categorie lavorano soprattutto con tempi di programmazione assai lunghi. Eventi e manifestazioni, se devono essere organizzati in maniera professionale e sicura, non possono essere allestiti dall’oggi al domani”, ribadisce la presidente dei prestatori di servizi per eventi nell’Unione Katrin Trafoier.

Il settore degli eventi è ancora privo di una prospettiva a medio termine, e deve continuare a puntare su resilienza e tenacia. “Per le nostre aziende perdite di fatturato fino al 95 percento non rappresentano l’eccezione”, ricorda Trafoier. Di fronte a grandi sfide si trovano anche gli organizzatori di eventi dell’Alto Adige: per molti di essi non è possibile alcuna programmazione senza essere costretti ad affrontare gli ingenti costi di una cancellazione a breve termine.

“Noi tutti, in Alto Adige, vogliamo raggiungere lo stesso obiettivo: riaprire tutte le aziende, salvare i posti di lavoro e dare una nuova prospettiva alle persone”, conclude Philipp Moser riferendosi a tutti i settori economici.
 
La presidente dei prestatori di servizi per eventi nell’Unione Katrin Trafoier
: Il presidente dell’Unione Philipp Moser
 
 
 
 
 
 
Condividi. Consiglia questa news ai tuoi amici.
 
 
 

Potrebbe interessarti anche
 

04/05/2021

Infinity Campus – Stimoli internazionali per addetti al marketing e creativi

Per i creativi altoatesini e per tutti gli specialisti del marketing si aprirà a breve una possibilità unica per ottenere stimoli e ispirazioni da specialisti di livello globale. A partire dal 12 maggio otto protagonisti della creatività ...
 
 

03/05/2021

I produttori di alimentari con commercio al dettaglio fanno fronte comune

I produttori di alimentari altoatesini con commercio al dettaglio uniscono le proprie forze in seno all’Unione con l’obiettivo di garantire un’efficace rappresentanza di interessi alle molte aziende attive in questo settore. “In questo comparto ...
 
 

03/05/2021

Progetto annuale “vivo qui, acquisto qui” in Val Venosta

Già alcuni anni l’Unione si è impegnata, con varie iniziative, a rafforzare il commercio al dettaglio locale in Val Venosta, a invitare la popolazione a compiere i propri acquisti sul territorio e a sensibilizzarla verso questa tematica. “Dopo ...
 
 

29/04/2021

Negozi specializzati bio: cambio di mentalità tra i consumatori

I negozi specializzati biologici dell’Alto Adige si sono recentemente incontrati a Bolzano presso l’Unione commercio turismo servizi Alto Adige per l’annuale Assemblea generale. Al centro dell’incontro il bilancio 2020. “Per la maggioranza delle ...