Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 
19/02/2021

Sempre più apprezzati gli acquisti locali e sostenibili

L’Unione: “Vicinanza al cliente e servizio personale rimangono al centro”

In un recente studio, il noto Istituto per la ricerca commerciale IFH di Colonia ha messo sotto la lente d’ingrandimento le abitudini di consumo durante la pandemia, confrontandosi soprattutto con gli aspetti della regionalità e della sostenibilità. Il risultato: negli scorsi mesi si è dato sempre più valore agli acquisti presso commercianti locali e alla regionalità, sia online che offline.

Ciò dimostra che, in questi tempi difficili, gli acquisti regionali e sostenibili sono cresciuti di importanza, come sottolinea l’Unione commercio turismo servizi Alto Adige. Mentre già nel 2020 un terzo dei consumatori interpellati poneva particolare attenzione al sostegno dei commercianti locali e ai prodotti sostenibili, con il tempo la percentuale è destinata a salire ulteriormente. Per l’Unione si tratta di un segnale importante del fatto che la tendenza rimarrà la stessa: attualmente circa la metà degli intervistati afferma che, in futuro, acquisterà più locale e con più attenzione alla sostenibilità.

“I punti di forza delle aziende commerciali di casa nostra, molte delle quali piccole e a conduzione familiare, sono sempre stati la vicinanza ai clienti e il servizio personale. Questi valori sono tanto più importanti ora, in un periodo che ci mette di fronte a sfide più difficili che mai – e la popolazione comincia ad attribuire loro il giusto valore”, afferma il presidente dell’Unione Philipp Moser.

“Ora bisogna fare tutto il possibile affinché le nostre aziende locali, attualmente chiuse, ricevano velocemente gli aiuti promessi. Perché solo i contributi possono evitare fallimenti e salvare tanti posti di lavoro. Ogni giorno chiuso senza sicurezza economica comporta anche immancabilmente la scomparsa di posti di lavoro”, conclude Moser.
 
 
 
 
 
 
 
Condividi. Consiglia questa news ai tuoi amici.
 
 
 

Potrebbe interessarti anche
 

05/08/2021

"Vaccinarsi a due passi da casa" - lista attuale

L’Azienda sanitaria dell'Alto Adige, con l’intento di risparmiare alle cittadine ed ai cittadini lunghi spostamenti per eseguire la vaccinazione, insieme ai comuni dell'Alto Adige ha lanciato la campagna "Vaccinarsi a due passi da casa". In queste ...
 
 

03/08/2021

Covid: La nuova ordinanza recepisce le regole statali

Dal 6 agosto 2021 anche in Alto Adige avranno validità le nuove regole per l’impiego del Green Pass europeo. Il 30 luglio 2021 il presidente della Provincia Arno Kompatscher ha firmato la relativa ordinanza n. 28 (vedi tra i download).
 
 

02/08/2021

Gli editori nell’Unione organizzano il Bazar dei libri a Bolzano:

Venerdì 6 agosto iniziano i “saldi estivi” dei migliori libri dell'Alto Adige. In piazza Walther, nel centro di Bolzano, fino al 22 agosto, le pubblicazioni degli editori altoatesini possono essere acquistate tutto il giorno nel grande tendone dei ...
 
 

29/07/2021

L’Unione diventa membro dell'organizzazione Citymarketing Austria

L’Unione commercio turismo servizi Alto Adige è diventata recentemente membro dell'associazione Citymarketing Austria (www.stadtmarketing.eu). “Citymarketing Austria riunisce dal 2009 quasi 70 organizzazioni di marketing locale e urbano dell'Austria ...