Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 
23/11/2018

Ritiro mandamento Bolzano e circondario

In foto i due presidenti mandamentali nonché alcuni dei fiduciari comunali e funzionari onorari dell’Unione nel Mandamento Bolzano e circondario che hanno preso parte al ritiro strategico di quest’anno a S. Paolo/Appiano.
Con 32 Comuni il Mandamento Bolzano e circondario è il più grande dell’Unione. “Il nostro Mandamento si estende dalla Val Gardena a Bolzano e dall’Oltradige alla Bassa Atesina. Molte località e frazioni sono quindi anche assai distanti le une dalle altre. Le richieste e le sfide per i diversi centri urbani, tuttavia, sono spesso simili”, spiegano i presidenti mandamentali dell’Unione Christian Giuliani e Simone Buratti.

Per incentivare lo scambio personale e il pensiero in rete tra le aziende, Giuliani e Buratti hanno recentemente invitato i funzionari onorari dell’associazione al primo ritiro strategico a S. Paolo/Appiano. Coordinati dall’amministratore dell’Unione Günther Sommia e dalla caposede mandamentale Judith Müller sono stati affrontati e discussi insieme molti temi, in particolare lo sviluppo dei centri urbani e le condizioni generali che influenzano l’attività di commercianti e prestatori di servizi.
 
“Si è discusso di temi quali il lavoro di lobbying in paese, l’abbattimento della burocrazia, i finanziamenti, la formazione dei collaboratori, la difficoltà di trovare forza lavoro, la possibilità di un miglior contatto con i clienti e le sfide del commercio online”, spiegano i presidenti mandamentali dell’Unione.

Il contatto personale all’interno del Mandamento dovrebbe ora essere ulteriormente approfondito grazie a altre iniziative da tenersi a intervalli regolari. “Il rafforzamento del sentimento del NOI in seno all’associazione e la collaborazione sono argomenti della massima importanza”, concludono Giuliani e Buratti.
 
 
 
 
 
 
Condividi. Consiglia questa news ai tuoi amici.
 
 
 

Potrebbe interessarti anche
 

21/08/2019

Il teatro dei burattini a Roma è la morte dell’economia

L’Italia è sottoposta alla minaccia di un aumento dell’aliquota IVA dall’attuale 22 al 25,2 percento. Un incremento che si avvertirebbe con particolare forza in un territorio di confine come Alto Adige, afferma con preoccupazione l’Unione commercio ...
 
 

20/08/2019

L’Unione assiste le aziende della gastronomia coinvolte nel contenzioso

Si è svolta lo scorso febbraio, presso il tribunale di Genova, la prima riunione delle aziende creditrici di QUI! Group Spa, la società di emissione degli omonimi buoni pasto utilizzati su tutto il territorio nazionale, Alto Adige compreso, in ...
 
 

14/08/2019

Nuova regolamentazione dei saldi di fine stagione in Alto Adige

L’Unione auspica una nuova regolamentazione nel processo di scelta delle date dei saldi di fine stagione in Alto Adige. Le svendite stagionali, di norma, durano 6 settimane e prendono il via già a inizio luglio ovvero gennaio. “Le date di inizio ...
 
 

12/08/2019

Gli editori nell’Unione organizzano il Bazar dei libri a Bolzano

Dal 15 agosto, in piazza Walther a Bolzano, si potranno acquistare libri interessanti a prezzo di favore. Dopo il grande successo degli anni scorsi, gli editori nell’Unione, in collaborazione con il Comune di Bolzano, tornano nuovamente a ...
 
 
 

Il tuo interlocutore

 
 

Judith Müller

Caposede Bolzano circondario
Sede: Bolzano
 
T: 0471 310 517
M: 331 62 20 433
E-mail: