Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 
30/03/2021

Prospettive del settore degli eventi: “Rafforzare scambio e coesione!”

La presidente dei prestatori di servizi per eventi nell’Unione Katrin Trafoier e il vicepresidente Oskar Stricker.
“Per noi tutti il 2020 è stato un anno molto duro, ma noi prestatori di servizi per eventi e organizzatori siamo riusciti a superarlo anche con il sostegno e l’appoggio della Provincia”, hanno affermato la presidente dei prestatori di servizi per eventi nell’Unione Katrin Trafoier e il vicepresidente Oskar Stricker in occasione dell’assemblea generale della categoria tenutasi di recente online.

“Insieme alla Provincia abbiamo potuto elaborare i criteri per il pagamento dei contributi sui costi fissi ai settori particolarmente colpiti. A tutt’oggi siamo gli unici in tutta Italia”, riferisce Trafoier. Nonostante questo, il settore degli eventi rimane senza prospettive a medio termine, e deve quindi continuare a puntare su resilienza e tenacia. “Perdite di fatturato fino al 95 percento non rappresentano delle eccezioni”, sottolinea Trafoier. Ma anche gli organizzatori di eventi dell’Alto Adige si trovano di fronte a grandi sfide: per molti di essi la programmazione risulta impossibile, oppure sono costretti ad affrontare gli elevati costi legati alla cancellazione a breve termine degli eventi.

Lo scorso anno la categoria si è impegnata a costruire delle reti di contatti a livello istituzionale, rafforzando in tal modo la notorietà della professione. “Per esempio siamo riusciti a diventare un autorevole riferimento per IDM”, precisa la presidente. I prestatori di servizi per eventi partecipano attivamente al progetto provinciale “Turismo 2030”, e mantengono contatti regolari con il settore dei convegni e delle fiere MICE (Meetings Incentives Conventions Exhibitions).

“Il nostro obiettivo è quello di essere il primo riferimento per il settore degli eventi, anche nei confronti della politica e degli altri stakeholder in Alto Adige. Vogliamo offrire ai nostri iscritti una piattaforma di scambio istituzionalizzato. Organizzatori, prestatori di servizi per eventi e location sono gli elementi del settore degli eventi e, in fin dei conti, si trovano tutti nella stessa barca. Siamo un importante motore per la creazione di valore”, ribadisce Trafoier. Attualmente la principale priorità rimane assicurare l’esistenza dei prestatori di servizi per eventi. Bisogna creare le giuste condizioni per garantire un futuro al settore degli eventi e permettergli di riprendersi il prima possibile.

L’assemblea online si è conclusa con un giro di domande e feedback da parte dei molti iscritti collegati. Al centro del dibattito sono stati posti temi quali le strategie per la ripartenza degli eventi, il riavvio del calendario fieristico, gli aspetti legati alla sicurezza degli eventi e la costruzione di una rete di contatti con il settore creativo dell’Alto Adige.
 
Molti prestatori di servizi per eventi e organizzatori altoatesini hanno preso parte all’assemblea online.
 
 
 
 
 
 
Condividi. Consiglia questa news ai tuoi amici.
 
 
 

Potrebbe interessarti anche
 

22/04/2021

È ormai ora di far ripartire i mercati annuali in Alto Adige

In Alto Adige le stagioni con la maggiore frequenza di mercati annuali sono la primavera e l’autunno. “Fino a ora, però, non è stato purtroppo possibile tenerne nemmeno uno. Per tutto il commercio su aree pubbliche si tratta di un vero e proprio ...
 
 

21/04/2021

Strategia per la riapertura anche per i settori che necessitano di programmazione a lungo termine

“Nell’economia dell’Alto Adige ci sono settori che non possono ripartire dall’oggi al domani, ma che devono pianificare la propria attività solo a lungo termine. Pensiamo a tutto il settore altoatesino degli eventi e degli organizzatori”, afferma il ...
 
 

20/04/2021

Soluzione locale per il fondo sanitario integrativo Fondo Est

Nuove e soddisfacenti notizie per tutte le aziende e i collaboratori nel settore commercio e servizi in Alto Adige: finalmente è disponibile una soluzione speciale locale per il fondo sanitario integrativo Fondo Est.L’associazione ...
 
 

19/04/2021

La gastronomia altoatesina a Roma

Tra i settori colpiti più duramente dalla pandemia di Coronavirus figura senz’altro la gastronomia, con bar e ristoranti costretti a chiudere per molti mesi durante l’emergenza. Per mettere in evidenza la gravità della situazione economica del ...