Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 
03/09/2020

Prestatori di servizi per eventi e le agenzie viaggi incontrano l’assessore Achammer

Soddisfazione dell’Unione: “Abbiamo bisogno di dare un segnale positivo!”

da sin. il presidente delle agenzie viaggi nell’Unione Martin Pichler, la presidente dei prestatori di servizi per eventi nell’Unione Katrin Trafoier e l’assessore provinciale Philipp Achammer.
Per il settore dei viaggi e degli eventi in Alto Adige, l’attuale crisi è senza precedenti. Ferme da mesi a causa delle norme di sicurezza previste per frenare la diffusione del contagio da Coronavirus, le agenzie viaggi e i prestatori di servizi per eventi nell’Unione, hanno incontrato in questi giorni l’assessore provinciale competente in materia, Philipp Achammer, per fare il punto della situazione in merito ai fondi stanziati dalla Provincia per le categorie più colpite. A breve verranno resi noti i criteri d’accesso.

L’incontro era improntato in primo luogo sulla discussione della necessità di prevedere un ulteriore, sostanziale supporto a favore dei prestatori di servizi per eventi e delle agenzie di viaggi.

“Entrambi i settori sono completamente fermi, ormai da mesi e senza prospettive di miglioramento a medio o lungo termine. In queste condizioni è davvero difficile garantire la sopravvivenza delle aziende e dei rispettivi molti posti di lavoro”, affermano la presidente dei prestatori di servizi per eventi nell’Unione Katrin Trafoier e il presidente delle agenzie viaggi nell’Unione Martin Pichler. “L’obiettivo raggiunto circa lo stanziamento di un fondo per le categorie messe a dura prova dalla crisi e tra i quali rientra anche il settore dei trasporti, è un primo, incoraggiante segnale da parte della politica, ma sappiamo fin troppo bene che non basta”.

Ciò di cui i settori più colpiti hanno bisogno in questo momento è che la politica fornisca un equivocabile segnale di supporto, non solo da un punto di vista economico, ma anche con riferimento a una volontà di spendersi per permettere, con le dovute e necessarie misure anti-contagio, la ripresa nel breve termine di manifestazioni e eventi. “Agli organizzatori di eventi, ai prestatori di servizi per eventi e alle agenzie di viaggio deve essere fatto coraggio, affinché non perdano l’entusiasmo nei confronti di un futuro che speriamo torni ad essere roseo!” concludono Trafoier e Pichler.
 
 
 
 
 
 
 
Condividi. Consiglia questa news ai tuoi amici.
 
 
 

Potrebbe interessarti anche
 

07/05/2021

I librai nell’Unione: “Una brutta notizia per famiglie e scuole”

I librai nell’Unione commercio turismo servizi Alto Adige criticano i tagli previsti per il settore della formazione. Da un lato, infatti, i mezzi finanziari messi a disposizione delle scuole nel bilancio provinciale 2021 per i libri in prestito ...
 
 

06/05/2021

Un anno senza acquisti la domenica ha dimostrato il proprio valore

In Alto Adige è quasi passato un anno dal ritorno della regolamentazione delle aperture domenicali e festive nel commercio, come ricorda l’Unione. “Questi mesi l’hanno mostrato con chiarezza: l’apertura dei negozi alla domenica non è più una ...
 
 

04/05/2021

Infinity Campus – Stimoli internazionali per addetti al marketing e creativi

Per i creativi altoatesini e per tutti gli specialisti del marketing si aprirà a breve una possibilità unica per ottenere stimoli e ispirazioni da specialisti di livello globale. A partire dal 12 maggio otto protagonisti della creatività ...
 
 

03/05/2021

I produttori di alimentari con commercio al dettaglio fanno fronte comune

I produttori di alimentari altoatesini con commercio al dettaglio uniscono le proprie forze in seno all’Unione con l’obiettivo di garantire un’efficace rappresentanza di interessi alle molte aziende attive in questo settore. “In questo comparto ...
 
 
 

Il tuo interlocutore

 
 

Dott.ssa Lorena Sala

Categorie
Capoarea
Sede: Bolzano
 
T: 0471 310 512
E-mail: