Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 
19/03/2019

Per centri urbani vivi e attrattivi

Assemblea mandamentale dell’Unione a Merano/Burgraviato

Gli iscritti all’Unione premiati per la fedeltà con i rappresentanti dell’Associazione.
“Suscitare l’entusiasmo dei nostri giovani per le professioni del commercio e dei servizi: questo è uno dei compiti fondamentali della nostra associazione”, ha affermato il presidente mandamentale dell’Unione di Merano/Burgraviato Johann Unterthurner in occasione dell’annuale assemblea mandamentale dell’Unione tenutasi di recente presso la Cantina Merano Burggräfler a Marlengo.

Nel presentare la relazione dell’attività svolta, il presidente del mandamento Merano/Burgraviato ha sottolineato che, al giorno d’oggi, i buoni collaboratori sono irrinunciabili per avere successo, soprattutto in un settore ad alto tasso di consulenze. Unterthurner ha quindi ringraziato gli associati attivi a titolo onorario per il loro impegno e le molte attività organizzate localmente che contribuiscono a “garantire la vitalità e l’attrattività dei nostri paesi. E in questo senso la collaborazione con il turismo gioca un ruolo fondamentale”, ha sottolineato il presidente mandamentale.

Nel suo intervento di saluto, il presidente dell’Unione Philipp Moser ha presentato lo stato delle cose relativamente al tema delle aperture domenicali e festive, ribadendo con estrema chiarezza l’orientamento dell’Unione. “In questo campo l’Alto Adige necessita di una soluzione autonoma”. Moser ha anche ricordato il nuovo sostegno finanziario dell’associazione a favore di attività innovative a livello territoriale in grado di contribuire alla vitalità di paesi e città. Il vicepresidente dell’Unione Sandro Pellegrini, invece, ha presentato la nuova struttura dell’associazione e della cooperativa di servizi. “È trascorso ormai più di un anno dalla riorganizzazione dell’Unione ideata per ottenere un’assistenza di associati e clienti ancor più professionale”, ha spiegato Pellegrini.

Il direttore dell’Unione Bernhard Hilpold ha introdotto la principale relazione dell’assemblea mandamentale dedicata al tema della Geoanalisi in Alto Adige. La Geoanalisi consiste in una cartina digitale dell’Alto Adige in grado di simulare i futuri effetti e fornire previsioni sulle frequenze e sui flussi di passanti, rappresentando in tal modo un affidabile indicatore per l’attrattività di una determinata area geografica, centro urbano o strada commerciale. Queste conoscenze possono essere di grande utilità sia per le amministrazioni comunali, chiamate a prendere decisioni o avviare progetti locali, sia per singole aziende che intendano insediarsi o ampliarsi in un particolare luogo.

Martin Stampfer, capoarea dell’Unione per lo sviluppo urbano e territoriale, ha illustrato le possibilità offerte da questo innovativo strumento sulla base di alcuni esempi concreti. Sono stati analizzati e simulati gli effetti del nuovo centro commerciale di Lagundo e del nuovo garage in caverna a Merano. I principali risultati per Lagundo: il centro storico perderebbe fino al sei percento di frequenze. Questo calo riguarderebbe in maniera preponderante la popolazione residente. La frequenza giornaliera al centro commerciale salirebbe fino al 49,8 percento. Il garage in caverna, al contrario, comporterebbe una frequenza dei passanti fino a 10.728 persone al giorno. Confrontato con il dato attuale, si tratta di un aumento del 738 percento. Sono stati inoltre simulati gli effetti del nuovo centro commerciale “Waltherpark” di Bolzano.

Come buon esempio della vitalità di un’azienda locale, Markus Stocker ha quindi presentato il suo negozio Jack&King a Silandro e l’idea commerciale che lo sostiene. Autenticità e vicinanza al cliente sono i fattori chiave per il successo.

L’assemblea mandamentale di quest’anno si è conclusa con la premiazione degli storici associati nel mandamento. I seguenti associati sono stati premiati per 40 anni di iscrizione: Loris Introvigne dalla val d’Ultimo e Siegfried Zwischenbrugger di Plaus.

Prima della parte ufficiale dell’assemblea, nell’ambito di un aperitivo conviviale, è stato presentato il tema del welfare aziendale. Sabine Mayr, capoarea dell’Unione per il diritto del lavoro e i servizi sindacali, ha informato i presenti circa i nuovi servizi di welfare con i quali le aziende possono ottimizzare i propri vantaggi fiscali con il risultato non solo di incrementare il potere d’acquisto dei dipendenti, ma anche il loro benessere e la loro produttività. “Si tratta di un’interessante innovazione per le aziende, ma anche per i dipendenti, che possono accedere a beni e servizi fiscalmente agevolati nel campo della salute, della previdenza e della formazione dei bambini, sia per loro stessi che per i loro familiari. Ma sono disponibili anche offerte per sostenere i dipendenti nella vita quotidiana e professionale o ancora nell’ambito della formazione e del tempo libero (viaggi, sport, concerti)”, ha concluso Mayr.
 
All’assemblea mandamentale dell’Unione di quest’anno hanno preso parte numerosi imprenditori di tutto il mandamento.
 
 
 
 
 
 
Condividi. Consiglia questa news ai tuoi amici.
 
 
 

Potrebbe interessarti anche
 

22/10/2020

“Grande preoccupazione!”: L’Alto Adige dichiarata zona a rischio

“Non vorrei pronunciare la parola catastrofe, ma la preoccupazione è sicuramente grande”, questo il primo commento del presidente dell’Unione Philipp Moser circa l’annunciato avvertimento relativo ai viaggi verso l’Alto Adige da ...
 
 

20/10/2020

Decisione chiara della Giunta esecutiva: i Mercatini di Natale sono da cancellare

La Giunta esecutiva dell’Unione si esprime con chiarezza contro l’allestimento dei Mercatini di Natale di quest’anno. A deciderlo all’unanimità, dopo una lunga discussione, è stato lunedì, 19 ottobre 2020 il massimo organo rappresentativo ...
 
 

19/10/2020

Regola 1/5: limitazione del numero di clienti nei negozi

Dato l’aumento dei controlli e delle sanzioni da parte delle autorità, ricordiamo ai nostri associati che, negli ambienti commerciali, è permesso ammettere solo un numero limitato di clienti. La regola da seguire è quella 1/5 (5 metri quadrati per ...
 
 

15/10/2020

Etichettatura dei prodotti di pelletteria

Nuove disposizioni in materia di utilizzo dei termini “cuoio”, “pelle” e “pelliccia” o loro sinonimi e la relativa disciplina sanzionatoria: Il Decreto legislativo 9 giugno 2020, n. 68, in vigore dal 24 ottobre 2020, reca disposizioni relative ...
 
 
 

Il tuo interlocutore

 
 

Dott. Walter Zorzi, MS

Caposede Merano/Burgraviato
Sede: Merano
 
T: 0473 272 521
M: 337 1608 154
E-mail: