Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 
12/10/2018

Magdalena Niederwolfsgruber è il “Talento commerciale Alto Adige 2018”

In archivio la finale 2018 del Concorso professionale provinciale

Le prime tre classificate: Valentina Puicher, la vincitrice Magdalena Niederwolfsgruber e Marion Schrott (da sin.)
I migliori apprendisti e studenti professionali del settore commercio si sono dati battaglia questa sera (venerdì, 12 ottobre 2018) nell’ambito del Concorso professionale per giovani venditori. Magdalena Niederwolfsgruber (Centro formazione professionale Brunico), apprendista di Caminata a Campo Tures presso l’azienda formatrice Despar Hopfgartner a Luttago ha vinto questa edizione del concorso e può quindi fregiarsi del titolo di “Talento commerciale Alto Adige 2018”.

La giovane venditrice si è misurata con altri quattro finalisti presso il Centro di formazione professionale di Brunico. Al secondo posto si è classificata Valentina Puicher (Centro formazione professionale Brunico), studentessa professionale di San Candido, seguita da Marion Schrott (Scuola professionale Bressanone), apprendista di Lazfons/Chiusa presso l’azienda formatrice Elektro Reichhalter a Bressanone al terzo. Le altre due finaliste erano Julia Fäckl (Scuola professionale di Bressanone), apprendista di Luson presso l’azienda formatrice Panificio Profanter a Bressanone e Johanna Ladstätter (Centro formazione professionale Brunico), studentessa professionale di Pichl/Casies.
 
Il Talento commerciale Alto Adige è organizzato annualmente dall’Unione commercio turismo servizi Alto Adige in collaborazione con il Centro di formazione professionale di Brunico.

“Oltre a quello di venditore, nel settore commercio e servizi i giovani possono trovare altri 18 profili professionali – una varietà assolutamente unica”, sottolinea il presidente dell’Unione Philipp Moser. “Il mestiere di venditore ha molto in comune con tutte queste altre professioni: il piacere nel contatto con le persone, le competenze sociali, le conoscenze linguistiche e la conoscenza specifica del settore. Tutto ciò contribuisce al grande fascino di queste professioni”, aggiunge Moser, che si dice impressionato dal livello delle prestazioni e dalle capacità dei giovani venditori e, allo stesso tempo, ribadisce l’importanza del ruolo delle aziende formatrici.

Durante la finale i giovani sono stati giudicati in base a competenza professionale, tecnica argomentativa e professionalità nell’approccio. I candidati hanno dovuto presentare un perfetto colloquio di vendita con un cliente di prova. Parallelamente hanno anche dovuto assistere un cliente di lingua inglese. Le merci al centro dei colloqui sono state portate dagli stessi concorrenti e provenivano dai rispettivi settori di vendita.

La giuria era composta da rappresentanti dell’Unione e del corpo docente delle scuole professionali. A tutti i finalisti è andato un assegno messo a disposizione dall’Ente bilaterale per il settore terziario EbK.

La vincitrice Magdalena Niederwolfsgruber, insieme a Valentina Puicher e Marion Schrott prenderanno parte il 14 novembre al Concorso professionale internazionale Junior Sales Champion International di Salisburgo.
 
 
 
 
 
 
Condividi. Consiglia questa news ai tuoi amici.
 
 
 

Potrebbe interessarti anche
 

03/12/2019

SWREA e Giovane economia su carenza di collaboratori e successione d’impresa

La carenza di collaboratori e la successione d’impresa sono stati i temi al centro dell’incontro tra i vertici di SWR – Economia Alto Adige e i rappresentanti della Giovane economia dell’Alto Adige. A questo proposito, nelle prossime settimane ...
 
 

29/11/2019

Lotteria degli scontrini dal 1° gennaio 2020 – Un caos programmato

Dal 1° gennaio 2020 lo Stato italiano vuole introdurre una nuova lotteria nazionale. A partire da questa data i commercianti al dettaglio e i soggetti assimilati, dovranno memorizzare elettronicamente, e quindi trasmettere telematicamente ...
 
 

25/11/2019

monni card reloaded

Nel commercio al dettaglio locale l’innovazione è più che mai richiesta. Alla luce delle crescenti sfide gli imprenditori devono sviluppare la loro creatività. Servono nuove idee commerciali, iniziative e misure promozionali per entusiasmare e ...
 
 

20/11/2019

Il denaro rimane in Alto Adige!

Nei centri urbani dell’Alto Adige, con la carta valore “monni card”, nel 2018 sono stati messi in circolo 930.000 euro. Con questa nuova carta shopping l’Unione si è posta l’obiettivo di rafforzare i circuiti economici locali e consolidare il potere ...
 
 
 

Il tuo interlocutore

 
 

Sarah Seebacher, MA

Formazione professionale e progetti per i giovani
Responsabile
Sede: Bolzano
 
T: 0471 310 510
E-mail: