Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 
07/11/2018

Laives: al via l’iniziativa “Uno scontrino per la scuola”

L’Unione sostiene le molte aziende piccole e familiari sul territorio

Da. sin. Anna Passarini come rappresentante delle scuole, la responsabile del progetto Michela Bassi, il sindaco Christian Bianchi, la consigliera comunale Sieglinde Fauster, l’assessore comunale Claudia Furlani e Pietro Perez dell’Unione.
A Laives sono molte le piccole aziende a conduzione familiare del commercio al dettaglio che danno vita a un’offerta varia e un centro urbano vivace assolvendo, allo stesso tempo, a un’importante funzione sociale, perché garantiscono il commercio di vicinato e contribuiscono così a una migliore qualità della vita. L’Unione commercio turismo servizi Alto Adige sostiene queste aziende con l’iniziativa “Uno scontrino per la scuola”, riproposta ora per la seconda volta dopo il successo dello scorso anno. L’iniziativa, che si tiene sul territorio comunale di Laives, si pone l’obiettivo di sensibilizzare la popolazione verso gli acquisti in loco.

L’iniziativa consiste in un concorso tra tutte le scuole di Laives e sostiene i negozi locali in una maniera del tutto nuova e innovativa. “Il principio è semplice: gli studenti delle scuole elementari e medie di Laives, S. Giacomo e Pineta raccolgono gli scontrini delle aziende aderenti (aziende commerciali, bar e ristoranti) nei quali acquistano o consumano qualcosa. I ragazzi depongono quindi gli scontrini nei box dedicati sistemati nelle rispettive scuole. Alla fine dell’iniziativa gli scontrini vengono contati e verificati; la scuola che avrà raccolto il maggior numero di scontrini in rapporto al numero degli studenti si aggiudicherà dei premi scelti dalla scuola stessa e messi a disposizione dalle aziende aderenti”, spiega Elda Paolazzi, fiduciaria comunale dell’Unione a Laives.
 
L’Unione spera di avere anche quest’anno il sostegno delle otto scuole con le loro 86 classi e 1.555 studenti nonché delle molte famiglie.

L’iniziativa si tiene dal 12 novembre al 21 dicembre 2018. “Uno scontrino per la scuola” è organizzata dall’Unione in collaborazione con le scuole e le aziende di Laives ed è sostenuta dalla Cassa Raiffeisen della Bassa Atesina e dal Comune di Laives. Ulteriori informazioni sull’iniziativa e sulle aziende aderenti sono disponibili online su: unione-bz.it/scontrino.

La premiazione delle scuole si terrà giovedì, 17 gennaio 2019, alle ore 9.00, presso il teatro “Coseri” di Laives.
 
 
 
 
 
 
Condividi. Consiglia questa news ai tuoi amici.
 
 
 

Potrebbe interessarti anche
 

18/10/2019

Legge di bilancio 2020

L’obbligo di accettare pagamenti con bancomat da parte dei clienti di esercizi commerciali, prestatori di servizi e liberi professionisti esiste in Italia fin dal 2014. Ora, però, la proposta di bilancio per il 2020 prevede una nuova e doppia ...
 
 

17/10/2019

Urbanistica, nuova legge provinciale “Territorio e paesaggio”

La nuova legge provinciale in materia di urbanistica deve entrare in vigore come previsto il 1° gennaio 2020: anche l’Unione auspica che l’entrata in vigore della nuova norma sia mantenuta come da programma. “Le aziende del settore commercio e ...
 
 

16/10/2019

Settore IT in Alto Adige: più visibilità per giovani e studenti

“Spinto dall’innovazione tecnologica globale, il mercato delle tecnologie dell’informazione si rinnova più velocemente di qualsiasi altro”, afferma il presidente dei prestatori di servizi IT e internet nell’Unione Alexander Fill in occasione del ...
 
 

15/10/2019

Assemblea generale dei panificatori nell’Unione

In occasione della Fiera Hotel si è tenuta oggi (martedì, 15 ottobre 2019) l’annuale assemblea generale dei panificatori nell’Unione. Con circa 120 aziende associate e oltre 260 punti vendita i panificatori altoatesini nell’Unione sono una ...
 
 
 

Il tuo interlocutore

 
 

Dott. Pietro Perez

Responsabile monni
Sede: Bolzano
 
T: 0471 310 509
M: 335 377 500
E-mail: