Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 
10/04/2020

La Geoanalisi nella lotta al Covid-19

Nelle scorse settimane la Giunta provinciale ha ripetutamente utilizzato lo strumento della Geoanalisi dell’Unione. Dopo che l’ordinanza urgente del presidente della Giunta provinciale ha stabilito l’obbligo di coprire bocca e naso, si è cercato di fornire ai cittadini delle opzioni di copertura del viso. In questo tentativo i commercianti al dettaglio dell’Unione si sono messi al fianco della pubblica amministrazione.

Per la distribuzione degli scaldacollo gratuiti alla popolazione, la Provincia ha dovuto reperire gli indirizzi precisi delle aziende ancora aperte. Ciò è stato possibile tramite un’estrazione eseguita dallo strumento della Geoanalisi. Grazie all’analisi incrociata di dati quali il Comune (Municipality), descrizione dell’azienda (POI Name), categoria di attività (POI Class), attività specifica (POI Subclass), metri quadrati netti (Area) nonché coordinate geografiche (X/Y) è stato possibile ricavare quali negozi, secondo il recente decreto, avrebbero potuto tenere aperto e curare il contatto diretto con i clienti.

L’obiettivo dell’iniziativa è stato fornire il maggior numero possibile di cittadini con gli scaldacollo. Per garantirlo, le forniture sono state effettuate il più possibile ai negozi, dove i commercianti al dettaglio hanno potuto distribuire gli scaldacollo personalmente ai clienti, evitando quindi di limitarsi a porre un cartone in posizione visibile, affinché ogni cliente si servisse autonomamente. Grazie al loro contatto personale con i rispettivi clienti, i piccoli commercianti al dettaglio si sono rivelati straordinariamente qualificati per assolvere a questo compito.

Le forniture sono state distribuite ai negozi dalla Protezione Civile.

Sulla Geoanalisi:
La Geoanalisi è una cartina digitale dell’Alto Adige in grado di simulare gli effetti futuri, fornisce spiegazioni delle frequenze e dei flussi di passanti e rappresenta pertanto un indicatore affidabile per l’attrattività di una singola area, località o strada commerciale. Questi dati possono quindi essere utili sia per le amministrazioni comunali, che possono basarvi decisioni e progetti, sia per singole aziende che progettino di insediarsi o svilupparsi in una specifica località. Grazie alla Geoanalisi, l’Alto Adige assume un ruolo di pioniere in Italia e oltre.
 
 
 
 
 
 
 
Condividi. Consiglia questa news ai tuoi amici.
 
 
 

Potrebbe interessarti anche
 

13/02/2020

Congresso sullo sviluppo urbano e territoriale

Il Congresso sullo sviluppo urbano e territoriale previsto per il 12 marzo al museo mercantile di Bolzano è stato annullato e rinviato a tempo indeterminato a causa dell'attuale situazione sanitaria legata al coronavirus.
 
 

20/12/2019

Scambio di informazioni, esperienze e idee

Per informarsi meglio sul commercio e sulle strutture commerciali nel Vorarlberg, a metà novembre una delegazione della val Venosta ha visitato il centro commerciale “Messepark” di Dornbirn e la cittadina di Rankweil. Del gruppo, guidato dal ...
 
 

04/12/2019

Ampliata l’iniziativa benefica Luce di Natale in val Venosta

Ci sono molte persone – anche in val Venosta – alle quali il destino ha sottoposto problemi di particolare gravità. Con l’iniziativa benefica “La luce di Natale in val Venosta”, l’Unione, in collaborazione con HGV e apa, intende aiutare proprio ...
 
 
 

Il tuo interlocutore

 
 

Dott. Martin Stampfer

Sviluppo centri urbani
Capoarea
Sede: Bolzano
 
T: 0471 310 511
E-mail: