Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 
16/11/2020

L’Unione ottiene un’altra possibilità di vendita nel proprio Comune

“Un piccolo passo, ma pur sempre un primo passo nella direzione della riapertura dell’attività!”

In considerazione della difficile situazione nella quale si trovano molte migliaia di aziende del commercio al dettaglio in Alto Adige, l’Unione commercio turismo servizi Alto Adige, nel corso di diversi colloqui con il presidente della Giunta provinciale Arno Kompatscher e l’assessore provinciale al commercio Philipp Achammer, è stata in grado di rendere possibile la forma di vendita nota come click&collect.

“A partire da oggi (lunedì, 16 novembre 2020), è quindi possibile il ritiro ovvero la consegna davanti al negozio ai clienti che abbiano preordinato la merce”, afferma soddisfatto il presidente dell’Unione Philipp Moser, che precisa che i negozi rimangono comunque chiusi all’accesso dei clienti e che il pagamento non può avvenire al momento della consegna della merce. Si tratta però comunque di una ripresa dell’attività, per quanto limitata.

“Si tratta di piccolo passo, ma pur sempre di un primo passo, nella direzione della riapertura e della ripresa dell’attività”, sottolinea Moser. Il presidente invita ora tutti i commercianti a sfruttare questa opportunità e a informare i propri clienti che la merce può essere ordinata tramite telefono, email, SMS e online.

L’Unione sottolinea che, attualmente, gli acquisti click&collect sono possibili solo nel proprio Comune di residenza. Il motivo è che le norme attualmente vigenti permettono di uscire dal proprio Comune solo per giustificati motivi (p.es. salute, lavoro).
 
 
 
 
 
 
 
Condividi. Consiglia questa news ai tuoi amici.
 
 
 

Potrebbe interessarti anche
 

20/01/2021

Musica d’ambiente, posticipato il pagamento

Tenuto conto delle misure eccezionali adottate dal governo per fronteggiare l’emergenza sanitaria, la SIAE ha deciso di posticipare il termine per il rinnovo degli abbonamenti annuali per la musica d’ambiente, la cui nuova scadenza è il 30 aprile ...
 
 

20/01/2021

Webinar: La chimica nascosta nella moda – abbigliamento, scarpe & accessori

I clienti non solo sono sempre più consapevoli riguardo alla moda, ma sono anche molto più informati riguardo i materiali con i quali sono prodotti i capi di abbigliamento o le calzature. l'Unione invita a partecipare alla manifestazione informativa ...
 
 

19/01/2021

Pagamenti compensativi per tutte le aziende a causa della crisi Covid

Nel corso del 2020, a causa della pandemia, moltissime aziende hanno dovuto affrontare un calo del fatturato, ricorda l’Unione. In questo periodo, per la grande maggioranza delle aziende, le preoccupazioni e l’incertezza di cosa porterà con sé il ...
 
 

15/01/2021

Per i fornitori delle aziende turistiche il tira e molla con l’inizio della stagione invernale è problematico

Con la sua funzione di collegamento tra Nord e Sud, la difficile situazione in Italia, Austria e Germania si riflette negativamente anche sulla liquidità delle aziende del commercio all’ingrosso in Alto Adige. “E siamo fortemente legati allo ...