Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 
10/11/2020

L’Unione: le singole misure anti-Covid emanate finora della Provincia sono state inefficaci

Il presidente Moser si appella: “Continuare a credere nel commercio locale!”

L’Unione commercio turismo servizi alto Adige fa riferimento alla gestione della crisi attuata finora dalla Provincia per sottolinearne l’inefficacia: i provvedimenti e le iniziative isolate non hanno avuto risultato, non hanno fatto presa e hanno creato solo confusione. “Soprattutto nel settore del commercio, i diversi provvedimenti sono serviti solo a esacerbare gli animi. Anche in epoca di Coronavirus fare i propri acquisti in Alto Adige è sempre stato sicuro. Il commercio non è mai stato e sicuramente non è un Hotspot”, ribadisce il presidente dell’Unione Philipp Moser.

“Sarebbe stato il caso di prendere provvedimenti più precoci e drastici, senza bollare il commercio come moltiplicatore dei contagi. È sempre stato ovvio che le chiusure, originariamente previste fino al 22 novembre, non avrebbero portato a nulla. Ora c’è il legittimo timore che le chiusure dovranno essere prolungate ben oltre l’inizio di dicembre – una situazione drammatica per gli acquisti di Natale e per il nostro commercio locale!”, avverte Moser.

L’Unione spera che il commercio in Alto Adige possa tornare a lavorare al più tardi a inizio dicembre. “Il mio appello va a tutti gli altoatesini, inclusa la politica, i responsabili dei vari ambiti, le associazioni e gli enti di tutti gli ambiti, economico, sociale e culturale: continuiamo a credere alle nostre molte aziende commerciali locali! Acquistiamo e consumiamo sul territorio. Solo così potremo mantenere i posti di lavoro in loco e garantire paesi e città vivi e vitali. Ogni altra decisione sarebbe dannosa”, conclude il presidente dell’Unione.
 
il presidente dell’Unione Philipp Moser
 
 
 
 
 
 
Condividi. Consiglia questa news ai tuoi amici.
 
 
 

Potrebbe interessarti anche
 

16/09/2021

Obbligo di Green Pass in tutti settori: L’Unione per regole chiare per tutti

Come noto, il Governo italiano ha deciso di estendere l’obbligo di Green Passi a tutti i lavoratori del settore sia pubblico che privato. A questo proposito l’Unione auspica soprattutto una cosa: regole chiare e uguali per tutti. “Non si discute: ...
 
 

06/09/2021

Pasticceri nell’Unione: “Anche noi animiamo i centri urbani dell’Alto Adige!”

“Pasticcerie e caffè giocano un ruolo fondamentale nello sviluppo dei centri urbani dell’Alto Adige. Da un lato perché animano ogni paese e città, dall’altro perché fungono da punto di incontro e scambio per clienti e ospiti”, ha sottolineato ...
 
 

30/08/2021

"I migliori libri dell'Alto Adige ai prezzi più bassi!"

Venerdì 3 settembre iniziano i “saldi estivi” dei migliori libri dell'Alto Adige. In piazza della Rena, nel centro di Merano, fino al 20 settembre, le pubblicazioni degli editori altoatesini possono essere acquistate tutto il giorno nel grande ...
 
 

30/08/2021

Vaccinarsi a due passi da casa - Vaxbus - Vaccinazioni a scuola- lista attuale

L’Azienda sanitaria dell'Alto Adige, con l’intento di risparmiare alle cittadine ed ai cittadini lunghi spostamenti per eseguire la vaccinazione, insieme ai comuni dell'Alto Adige ha lanciato la campagna "Vaccinarsi a due passi da casa". In queste ...