Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 
20/11/2018

L’Unione entra a far parte dell’Alleanza per la domenica libera dal lavoro

Da sin.: Michael Jäger, Hansjörg Adami, Philipp Moser, Angelika Carfora, Alex Piras, Maurizio Surian und Martin Pezzei.
In una delle sue ultime riunioni, anche la giunta esecutiva dell’Unione ha deciso di aderire all’Alleanza per la domenica libera dal lavoro come membro a pieno titolo. Fin dal 3 marzo 2009, giorno in cui è stata fondata l’Alleanza per la domenica libera dal lavoro in Alto Adige, ha seguito i lavori del gruppo “solo” come osservatore. Ora l’Unione diviene membro effettivo dell’Alleanza.“Questo dà all’Alleanza ancora maggior peso – affermano i membri dell’Alleanza che difendono la domenica libera dal lavoro nell’interesse dei lavoratori, delle piccole imprese commerciali così come delle loro famiglie – per fare insieme passi efficaci e significativi a difesa della domenica e delle festività”.

“Per la nostra associazione i valori sono parte essenziale della nostra attività economica – spiega il presidente dell’Unione, Philipp Moser –. Per questo la domenica, così come prevedono i nostri valori e le nostre tradizioni, è un giorno di riposo in cui dare spazio agli interessi personali, alla comunità e alla famiglia”.
 
Dell’Alleanza libera dal lavoro fanno parte attualmente: la Diocesi di Bolzano-Bressanone (rappresentata dall’Ufficio per il dialogo), i membri del Katholischen Forum e della Consulta dei laici, la Chiesa evangelico-luterana, la Chiesa ortodossa rumena, la Confederazione generale italiana del lavoro (CGIL/AGB), la Confederazione italiana sindacati lavoratori (CISL/SGB), l’Unione italiana del lavoro (UIL/SGK), l’Autonome Südtiroler Gewerkschaftsbund (ASGB) e l’Unione commercio turismo servizi Alto Adige.
 
 
 
 
 
 
Condividi. Consiglia questa news ai tuoi amici.
 
 
 

Potrebbe interessarti anche
 

14/10/2019

Vivo qui, acquisto qui

L’Alto Adige è noto per le sue montagne e laghi, ma anche per le molte interessanti opportunità d’acquisto. Che si tratti di boutique, gioiellieri, calzature, alimentari – ogni centro urbano può godere di un commercio di vicinato ancora integro. Nel ...
 
 

08/10/2019

Provvedimenti contro l’accattonaggio aggressivo nelle località dell’Alto Adige

In molte località dell’Alto Adige, e in particolare nelle città, è spesso possibile imbattersi in mendicanti aggressivi. L’Unione punta il dito su questo fenomeno e sulla situazione ormai insostenibile in molti centri abitati. “Spesso, per molti ...
 
 

03/10/2019

È prossima la tassazione per il commercio online

La tassazione digitale per il commercio online si avvicina: dopo la Francia ora anche l’Austria ha deciso di introdurre una tassa digitale per i colossi online a partire dal 1° gennaio 2020. “In questo modo l’Austria diventa il secondo Paese della ...
 
 

18/09/2019

Shopping serale a Brunico, consegnati 30 premi

Grandi sorrisi a Brunico per la consegna dei 30 premi dell’iniziativa legata allo shopping serale estivo a Brunico tenutasi di recente alla Banca Popolare in via Bastioni. Daniel Schönhuber, fiduciario comunale dell’Unione, ha ringraziato la ...