Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 
06/05/2020

L’Unione dà vita a #noiapriamo:

Tutto per la riapertura delle aziende del commercio, della gastronomia e dei servizi

In questi giorni l’Unione fornisce a migliaia di aziende tutte le necessarie informazioni, sostenendole inoltre in vista della prossima riapertura.

“Nel giro di pochi giorni 3.700 aziende del commercio al dettaglio e 3.850 aziende della gastronomia, come caffè e gelaterie, bar, pub e ristoranti, chiuse in Alto Adige dallo scorso 12 marzo 2020, potranno finalmente riaprire”, ricorda il presidente dell’Unione Philipp Moser riassumendo la situazione.

Ora bisogna allestire i necessari cartelloni o tutte le misure di sicurezza obbligatorie nelle superfici di vendita e nei locali. Tutto ciò di cui hanno bisogno le rispettive aziende per riaprire la propria attività è stato riassunto in una landing page dedicata: www.unione-bz.it/noiapriamo. Qui gli associati all’Unione possono trovare tra l’altro tutti i necessari documenti, gli utili cartelli da esporre e una lista di aziende che possono fornire il materiale protettivo.

“È davvero incredibile vedere quanti accessi ha registrato il nostro portale internet nel corso delle ultime settimane. Nel solo mese di aprile abbiamo registrato 82.572 accessi singoli con 194.909 pagine visualizzate. Prima dell’avvento del Coronavirus la media mensile degli accessi si aggirava intorno ai 17.000”, commenta Philipp Moser soddisfatto. Ora manca solo la riapertura delle aziende.
 
 
 
 
 
 
 
Condividi. Consiglia questa news ai tuoi amici.
 
 
 

Potrebbe interessarti anche
 

23/10/2020

Il futuro del commercio su aree pubbliche in grave pericolo

Nell’ultima ordinanza d’urgenza del presidente della Giunta provinciale è previsto che, in materia di mercati di rilevanza comunale, i sindaci possano adottare ulteriori misure restrittive. “I commercianti ambulanti non sono disposti a fare da capro ...
 
 

22/10/2020

“Grande preoccupazione!”: L’Alto Adige dichiarata zona a rischio

“Non vorrei pronunciare la parola catastrofe, ma la preoccupazione è sicuramente grande”, questo il primo commento del presidente dell’Unione Philipp Moser circa l’annunciato avvertimento relativo ai viaggi verso l’Alto Adige da ...
 
 

20/10/2020

Decisione chiara della Giunta esecutiva: i Mercatini di Natale sono da cancellare

La Giunta esecutiva dell’Unione si esprime con chiarezza contro l’allestimento dei Mercatini di Natale di quest’anno. A deciderlo all’unanimità, dopo una lunga discussione, è stato lunedì, 19 ottobre 2020 il massimo organo rappresentativo ...
 
 

15/10/2020

Laives: per un centro urbano vivo, vitale e attrattivo

A Laives, le molte aziende piccole e a conduzione familiare del commercio al dettaglio, della gastronomia, dei servizi e dell’artigianato, non garantiscono solo la varietà dell’offerta e la vitalità della città, ma soddisfano anche ...