06/05/2020

L’Unione dà vita a #noiapriamo:

Tutto per la riapertura delle aziende del commercio, della gastronomia e dei servizi

In questi giorni l’Unione fornisce a migliaia di aziende tutte le necessarie informazioni, sostenendole inoltre in vista della prossima riapertura.

“Nel giro di pochi giorni 3.700 aziende del commercio al dettaglio e 3.850 aziende della gastronomia, come caffè e gelaterie, bar, pub e ristoranti, chiuse in Alto Adige dallo scorso 12 marzo 2020, potranno finalmente riaprire”, ricorda il presidente dell’Unione Philipp Moser riassumendo la situazione.

Ora bisogna allestire i necessari cartelloni o tutte le misure di sicurezza obbligatorie nelle superfici di vendita e nei locali. Tutto ciò di cui hanno bisogno le rispettive aziende per riaprire la propria attività è stato riassunto in una landing page dedicata: www.unione-bz.it/noiapriamo. Qui gli associati all’Unione possono trovare tra l’altro tutti i necessari documenti, gli utili cartelli da esporre e una lista di aziende che possono fornire il materiale protettivo.

“È davvero incredibile vedere quanti accessi ha registrato il nostro portale internet nel corso delle ultime settimane. Nel solo mese di aprile abbiamo registrato 82.572 accessi singoli con 194.909 pagine visualizzate. Prima dell’avvento del Coronavirus la media mensile degli accessi si aggirava intorno ai 17.000”, commenta Philipp Moser soddisfatto. Ora manca solo la riapertura delle aziende.
 
 
 
 
 
 
 
Condividi. Consiglia questa news ai tuoi amici.
 
 
 

Potrebbe interessarti anche
 

30/11/2021

Shopping d’Avvento: “Il fascino del Natale – Brunico” con grande gioco a premi

Come speciale iniziativa per sostenere la vitalità del centro storico di Brunico, durante l’Avvento di quest’anno, il locale gruppo comunale dell’Unione in collaborazione con l’associazione turistica di Brunico e i partner Cassa Raiffeisen Brunico ...
 
 

29/11/2021

L’Unione organizza visite aziendali per studenti con background migratorio:

Tra i progetti per i giovani dell’Unione sono comprese anche le visite aziendali per giovani e studenti. In questo campo l’associazione intende porsi come punto di contatto tra futuri professionisti e locale mondo del lavoro. “Il commercio, i ...
 
 

24/11/2021

Gestori di centri fitness e aziende del settore salute: “Perso più del 50 percento del fatturato”

Dopo che, nelle scorse settimane e mesi, molte aziende dell’economia altoatesina avevano potuto tornare a una situazione di quasi normalità, le palestre e i centri fitness sono ancora costrette a lottare contro estese limitazioni e gravi difficoltà ...
 
 

24/11/2021

Nei Comuni rossi i negozi sono ancora aperti

Come noto, secondo la recente ordinanza, per 20 Comuni dell’Alto Adige saranno in vigore regole più severe almeno fino al 7 dicembre. L’Unione commercio turismo servizi Alto Adige sottolinea però espressamente che, in questi Comuni, tutte le aziende ...