Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 
17/09/2018

Imposta sostitutiva sui guadagni da affitto di immobili anche per i negozi

Stimolo per la riapertura dei negozi sfitti nei centri abitati

Nell’ambito del dibattito della prossima legge di bilancio italiana, il Governo prevede anche di estendere l’imposta sostitutiva sui guadagni da affitto di locali residenziali, la cosiddetta “cedolare secca” anche ai locali commerciali. “Questo intervento potrebbe sicuramente dare nuova vitalità al mercato degli affitti, con ricadute positive anche sugli affitti dei locali commerciali nei nostri centri urbani”, afferma Philipp Moser, presidente dell’Unione, che da tempo, insieme all’associazione nazionale Confcommercio auspica questa particolare estensione.

La proposta di un ampliamento della tassazione agevolata dei guadagni derivanti dagli affitti nel settore privato anche in ambito commerciale è attualmente allo studio del Ministero dell’economia e, in caso di approvazione dell’intero pacchetto fiscale contenuto nella legge di bilancio, dovrebbe essere confermata definitivamente.

Nel campo degli affitti di abitazioni, i locatori dal 2011 possono approfittare – al posto dell’imposta progressiva - della cedolare secca, un’imposta sostitutiva forfettaria del 21 ovvero 10 percento delle entrate da affitto.

Il successo nella gestione dei locali sfitti prevede una serie di interventi mirati in grado di riaprire i negozi vuoti in breve tempo e andando, di conseguenza, a incrementare la vitalità e l’attrattività di centri storici e quartieri. Tra esse figurano anche gli interventi di natura fiscale, come ricorda l’Unione, che auspica pertanto l’approvazione della proposta.
 
 
 
 
 
 
 
Condividi. Consiglia questa news ai tuoi amici.
 
 
 

Potrebbe interessarti anche
 

13/06/2019

Dal 1° luglio invio telematico dei corrispettivi giornalieri, l’Unione chiede una proroga

Come noto, in Italia, a partire dal 1° gennaio 2020, i commercianti al dettaglio e i soggetti assimilati, dovranno memorizzare elettronicamente, e quindi trasmettere telematicamente all’Agenzia delle entrate, i dati relativi ai corrispettivi ...
 
 

11/06/2019

Idee, la valuta del futuro

Lo scorso anno diversi incontri di networking del settore pubblicitario, workshop strategici e una serie di interventi formativi specifici e di alto livello sono stati gli eventi al centro dell’attività del settore creativo dell’Alto Adige. In ...
 
 

05/06/2019

Sentenza del Tar nel caso della drogheria a Brunico

L’Unione accoglie con favore la pubblicazione della recente sentenza del Tribunale amministrativo di Bolzano (sentenza nr. 128/2019) sul caso della drogheria aperta nell’estate del 2018 nella zona produttiva di Brunico. Si ricorda che la drogheria ...
 
 

04/06/2019

Offrire servizi a livello locale a vantaggio del commercio di vicinato

Una più stretta collaborazione è l’obiettivo di Unione e Federazione dei tabaccai FIT. Un traguardo formalizzato di recente dai vertici associativi di entrambi gli enti incontratisi presso la sede principale dell’Unione a Bolzano. “Le due ...