30/09/2020

Il packaging sostenibile per gli alimentari

L’Unione: “Sensibilizzare i consumatori verso gli acquisti consapevoli” – Nuova iniziativa

Il settore alimentare è il più grande comparto del commercio al dettaglio in Alto Adige. Per molti consumatori, temi come gli acquisti consapevoli e il trend delle confezioni sostenibili sono diventati criteri fondamentali nella decisione d’acquisto, sottolinea l’Unione commercio turismo servizi Alto Adige.

“I danni ambientali e la necessità di ridurre i rifiuti sono argomenti sulla bocca di tutti. Sono sfide che è chiamato ad affrontare anche il commercio e, in particolare il commercio di alimentari”, spiega il presidente dell’Unione Philipp Moser. “Anche in Alto Adige la consapevolezza dei consumatori verso la sostenibilità cresce costantemente. Il richiamo a trovare soluzioni in grado di proteggere l’ambiente è sempre più forte”.

Come possono, i consumatori, ridurre i rifiuti non necessari e dare la precedenza a confezioni rispettose dell’ambiente, ma pur sempre in grado di garantire la sicurezza alimentare e l’igiene? “Per noi, come rappresentanti del commercio al dettaglio, oltre agli aspetti economici e sociali, uno degli indicatori prioritari per uno sviluppo orientato al futuro di un’azienda, ma anche dell’intero settore, è proprio la sostenibilità ecologica”, chiarisce Moser.

Per incentivare la riduzione dei rifiuti e sostenere gli acquisti privi di confezioni soprattutto nel caso di alimentari freschi, l’Unione ha dato vita a una nuova iniziativa, pubblicando sui propri canali social una serie di cortometraggi animati. Grazie a essi i consumatori altoatesini potranno apprendere in maniera molto diretta come acquistare più consapevolmente pane e prodotti da forno, salumi e formaggi nonché frutta e verdura, utilizzando confezioni portate da casa, riutilizzabili e lavabili, come sacchetti di lino, contenitori certificati per alimenti o sacchetti.

“Per il commercio al dettaglio stazionario, mantenere la propria attrattività verso i consumatori è un fattore decisivo. Anche il colpo d’occhio sugli scaffali non va trascurato”, precisa il presidente dell’Unione. Uno studio dell’Istituto per la ricerca commerciale IFH di Colonia ha evidenziato che, per i consumatori, gli aspetti legati alla sostenibilità sono di particolare importanza: il 90 percento degli intervistati ritiene che la riciclabilità e la riduzione dei rifiuti in plastica saranno fondamentali per il futuro del consumo. Allo stesso tempo, l’85 percento del campione attribuisce altrettanta importanza al corretto dello smaltimento dei rifiuti.
 


 
 
 
 
 
 
Condividi. Consiglia questa news ai tuoi amici.
 
 
 

Potrebbe interessarti anche
 

26/01/2022

Gestori di impianti stradali nell’Unione: Eletto il nuovo Direttivo

Jessica Hofer (Tamoil – Prato allo Stelvio), Florian Pfitscher (SMP – Postal), Daniel Raffeiner (Q8 – Castelbello/Ciardes), Walter Soppera (Esso – Bolzano) e Daniel ...
 
 

25/01/2022

L’Associazione Mediatori Alto Adige introduce la Guida Casa Abitare

“Con questa nuova Guida Casa Abitare, l’Associazione Mediatori Alto Adige vuole fornire ai potenziali clienti, venditori e acquirenti di immobili, un utile strumento per comprendere e valutare meglio il prezzo degli immobili”, spiega ...
 
 

19/01/2022

L’Unione critica l’introduzione della regola 3G nel commercio

Come è noto, in Italia, col 1° febbraio 2022, sarà introdotta la regola 3G nel commercio. Di conseguenza, almeno fino al termine dello stato di emergenza nazionale – fissato attualmente al 31 marzo 2022 – per accedere ai negozi sarà necessario ...
 
 

13/01/2022

Invito: Sostenibilità, Green Deal ed economia: qual è il piano dell‘UE?

Grazie al Green Deal la Commissione europea mira a completare la transizione verso un’economia moderna, competitiva e che utilizzi le risorse in maniera efficiente, ad esempio stabilendo che dal 2050 non si potranno più generare emissioni nette di ...