Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 
06/03/2020

Coronavirus, le attuali misure di sostegno

Sulla base della situazione attuale, forniamo una panoramica delle misure di sostegno previste al momento per le aziende di tutti gli ordini di grandezza e relativi collaboratori. L’Unione terrà aggiornati gli associati su eventuali cambiamenti.

Fondo di solidarietà bilaterale (FIS)
Per le aziende iscritte al fondo bilaterale di solidarietà (aziende commerciali con da 6 a 50 collaboratori) esiste la possibilità di richiedere integrazioni salariali tramite questo fondo. Il requisito necessario è la dimostrazione di un effettivo calo del fatturato causato dall’attuale crisi da Coronavirus. Sono previsti fino a 1.199 euro per collaboratore (base imponibile).

Cassa integrazione straordinaria
Le aziende commerciali con oltre 50 collaboratori ricadono nel campo della cassa integrazione straordinaria, e possono quindi farne richiesta. Anche in questo caso il requisito necessario è la dimostrazione del legame tra calo del fatturato e Coronavirus. Sono previsti fino a 1.199 euro per collaboratore (base imponibile).

Aziende da 1 a 5 dipendenti
L’Unione è attualmente impegnata a richiedere ammortizzatori sociali anche per queste aziende. L’Unione auspica che anche le piccole e micro aziende possano accedere a una cassa integrazione straordinaria.

Ferie e permessi dei collaboratori
Nell’attuale situazione l’Unione consiglia a tutte le aziende associate di mettere in evidenza le ferie approvate quali “Ferie Covid19”, così da poter richiedere eventuali rimborsi in futuro.

Fondamentalmente l’Unione consiglia a tutte le aziende di mostrare comprensione per le esigenze dei propri collaboratori in questi giorni di difficoltà. In ogni caso valgono comunque le norme previste dal diritto del lavoro.

I rispettivi Uffici personale possono fornire le informazioni del caso.
 
 
 
 
 
 
 
Condividi. Consiglia questa news ai tuoi amici.
 
 
 

Potrebbe interessarti anche
 

16/04/2020

INPS, prorogato il congedo per il Coronavirus

Per mezzo di un recente messaggio di chiarimento, l’INPS ha informato che, a seguito del prolungamento della sospensione delle attività di scuole e asili, i 15 giorni di congedo previsto in seguito all’insorgere dell’emergenza COVID-19 previsto ...
 
 

25/03/2020

Covid-19 e ammortizzatori sociali

Il trattamento di integrazione salariale è pari all’80% della retribuzione globale che sarebbe spettata per le ore di lavoro non prestate, con un limite mensile massimo.

a. Retribuzione lorda ≤ a 2.159,48 euro: massimale lordo pari a ...
 
 

23/03/2020

Informazioni in relazione alla Cassa Integrazione con riferimento al Coronavirus

Il Decreto „Cura Italia“ del 17/03/2020 comporta anche talune innovazioni in relazione alla Cassa Integrazione.

- Motivazione della domanda: Coronavirus COVID-19
- Durata: massimo nove settimane (nel caso del FSBA massimo 20 ...
 
 

20/03/2020

Covid-19, gli strumenti di integrazione salariali

Di seguito pubblichiamo un vademecum degli strumenti di integrazione salariali previsti dal Decreto “Cura Italia” per l’emergenza Covid-19 e dedicati al settore terziario.

Prestazione (valori pagati ai dipendenti in caso di ...