Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 
10/03/2017

Contrabbando di gasolio: I distributori soddisfatti dei controlli della Finanza

“Enormi danni per l’intera categoria, gli automobilisti e lo Stato”

Questa settimana, in Val Venosta, la Guardia di finanza ha sequestrato due autocisterne con oltre 63.000 litri di gasolio di contrabbando, denunciando inoltre due persone. I gestori di impianti stradali e i liberi distributori nell’Unione commercio turismo servizi Alto Adige accolgono con grande favore questi controlli mirati eseguiti dalle autorità nel settore del trasporto di carburante.

“La diffusione illegale di carburante rappresenta un enorme danno per l’intera categoria, perché danneggia gravemente la concorrenza”, spiegano i presidenti dei gestori di impianti stradali e dei liberi distributori, rispettivamente Wolfgang Angerer e Haimo Staffler. Ma a essere danneggiato è anche lo Stato, che perde ingenti risorse fiscali. E, non da ultimi, anche gli automobilisti, che subiscono i danni legati alla vendita di carburanti non raffinati.

Il trasporto di carburante non dichiarato non è una rarità: in Italia rappresenta infatti circa il 10 percento del mercato totale. Entrambe le categorie nell’Unione si dichiarano anche disposte a lavorare insieme alle autorità in questo settore.

Gestori di impianti stradali e i liberi distributori nell’Unione
 
 
 
 
 
 
 
Condividi. Consiglia questa news ai tuoi amici.
 
 
 

Potrebbe interessarti anche
 

20/02/2019

La Giunta esecutiva incontra l'assessore Achammer

I membri della Giunta esecutiva, il massimo organo associativo dell’Unione, si sono recentemente incontrati per la prima volta con il nuovo assessore provinciale al commercio e servizi Philipp Achammer. All’ordine del giorno erano presenti diversi ...
 
 

11/02/2019

Commercio online: necessaria più parità di trattamento fiscale

Secondo una recente ricerca dell’Istituto provinciale di statistica ASTAT, con il 47 percento, la quota di acquirenti online in Alto Adige è inferiore a quella della maggioranza dei paesi UE, in particolare della vicina Austria (60 percento). Va ...
 
 

01/02/2019

Aperture domenicali e festive: soluzione altoatesina

Il nuovo Disegno di legge dei due partiti di governo in materia di aperture domenicali e festive nel commercio al dettaglio è arrivata in questi giorni alla competente commissione Attività produttive della Camera e sarà ora oggetto di discussione ...
 
 

31/01/2019

L’Unione presenta il nuovo strumento della Geoanalisi

Un centro commerciale in Alto Adige, che impatto avrebbe sul circondario, sullo sviluppo di una città, un paese o un quartiere? E quali effetti avrebbe, per esempio, la costruzione di una nuova circonvallazione o di un altro grande progetto sulle ...
 
 
 

Il tuo interlocutore

 
 

GÜNTHER SOMMIA

Categorie
Capoarea
Sede: Bolzano
 
T: 0471 310 506
M: 334 62 33 617
E-mail: