Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 
29/07/2019

Ads, Leads & Content

SMM per principianti

È semplice, rapido ed efficace: il Social Media Marketing (SMM) diventa sempre più importante. Un interessante corso in lingua tedesca organizzato dall’Unione vi spiegherà come le piccole, medie e grandi aziende possono utilizzare nel modo più corretto la loro pubblicità su Facebook e Instagram per raggiungere il gruppo target giusto. Anna Stuefer, l’esperta di social media che terrà il corso e ci accompagnerà in questo affascinante viaggio nel mondo online, ci dà sin d’ora qualche utile consiglio.

Pubblicità su Facebook e Instagram: è solo un trend o porta davvero a qualche risultato?
La pubblicità pagata su Facebook e Instagram è un ottimo strumento per migliorare la notorietà di un’azienda e dei suoi prodotti. Il vantaggio di questi media sta nella precisa segmentazione del gruppo target, che consente di disperdere meno il budget. E sono molte le aziende che investendo in pubblicità su Facebook e Instagram danno un impulso ai loro commerci sia off che online. Quindi direi che no, non è un trend, ma un canale pubblicitario utile per molte aziende altoatesine in quanto consente loro di raggiungere il loro gruppo target.

Di questo vantaggio possono approfittare solo le aziende grandi o anche i piccoli esercizi commerciali e operatori dei servizi?
Direi piuttosto che la pubblicità su Facebook e Instagram è ideale proprio per le aziende di medie e piccole dimensioni. Già con un investimento ragionevole si può allargare il proprio raggio di azione all’intera provincia. Inoltre il manager pubblicitario di Facebook, col quale si possono anche gestire le inserzioni su Instagram, è pensato in maniera estremamente semplice e user friendly, per cui anche per le aziende medie e piccole non ci sono grandi competenze da acquisire.

Come si possono stimolare le vendite con il Social Media Marketing?
Se servendosi dei social media si riesce a creare una base di fiducia con la clientela già acquisita e con quella potenziale, naturalmente cresce anche la sua disponibilità all’acquisto. Concentrando quindi l’attività pubblicitaria su offerte o prodotti “must have”, si dà al cliente l’impulso definitivo all’acquisto.

Quali sono i formati pubblicitari più correnti?
Su Facebook i formati più diffusi continuano ad essere le immagini classiche accompagnate da brevi didascalie e da un link Call to action. Ma sono anche di moda - e migliorano la raggiungibilità e il tasso di interazione - pubblicità grafiche del genere storytelling. Però le pubblicità che hanno più successo sono i video, anche se va detto che a molte aziende manca il budget per una videoproduzione. E anche la pubblicità su Instagram presenta gli stessi trend. In base alla mia esperienza sconsiglierei quindi i nuovi formati “Canvas”.

Qual è il sistema migliore per generare un lead?
Con Facebook Ads si crea prima di tutto l’attenzione di nuovi lead; un’azienda si conquista la fiducia del cliente creando con lui un legame grazie a posting continuativi caratterizzati da un valore aggiunto. Su entrambi i canali si posta cioè in maniera attiva e continuativa (almeno 2-3 volte la settimana), sempre concentrandosi sull’offrire al gruppo target un vero plusvalore. In caso di nuove pagine Facebook occorre avere tanta pazienza e non inserire interruzioni pubblicitarie troppo grandi, perché solo così si possono raggiungere risultati concreti in pochi mesi. E grazie a Facebook Ads si può sveltire molto il processo.

Quali parametri sono i più importanti nella valutazione dell’efficacia delle inserzioni pubblicitarie?
A seconda degli obiettivi perseguiti vanno presi in considerazione parametri diversi. Vogliamo cioè creare una awareness, ossia una consapevolezza in grande stile, oppure la nostra azienda ha bisogno di meno “abbonati”, ma importanti? Se un’azienda si prefigge per esempio l’obiettivo di rendere noto il suo marchio, i parametri più importanti sono naturalmente le impressioni e l’impegno aziendale.

E quali consigli darebbe alle aziende altoatesine?
Per quanti magnifici contenuti e storie mettiate nella vostra pagina web, finché non le diffondete per bene nessuno le vedrà. In altre parole occorre il Content Seeding, cioè la diffusione dei contenuti. Del resto anche il classico materiale pubblicitario cartaceo resta a prendere polvere in cantina se non lo si distribuisce.

Come è configurato il corso e perché sarebbe raccomandabile iscriversi?
Ai partecipanti al corso verrà offerta una buona panoramica di tutte le principali funzioni del Manager pubblicitario. Il nostro intento è di fornire ai partecipanti una base pratica che li metta in grado di elaborare i loro messaggi pubblicitari; poi di dare loro i necessari impulsi strategici; e infine di sensibilizzare le aziende su questa tematica.

Intervista: Martina Reinstadler


 
 
Anna Stuefer
 
 
 
 
 
 
Condividi. Consiglia questa news ai tuoi amici.
 
 
 

Potrebbe interessarti anche
 

20/01/2020

Tutto sui Social Media: Meet and Greet con la formazione dell’Unione

Facebook, Instagram, WhatsApp und Co. – al giorno d’oggi ognuno di noi trascorre almeno un’ora sui diversi social network. Per questo motivo la presenza promozionale di un’azienda su queste piattaforme è diventata sempre più importante. Per ...
 
 

16/01/2020

Corso per incaricati primo soccorso, ancora posti liberi

L’Unione organizza il 27 gennaio a Bressanone e il 29 gennaio a Bolzano un corso di sicurezza sul lavoro per incaricati del primo soccorso. Il seminario è rivolto ai gruppi di rischio B e C (servizi e amministrazione nonché produzione, edilizia e ...
 
 

20/12/2019

Premio internazionale per due media dell’Unione

Due prodotti media dell’Unione commercio turismo servizi Alto Adige hanno recentemente ottenuto altrettanti premi speciali in occasione del 10° International Creative Media of the Year Award (ICMA). “Per l’Unione entrambi i riconoscimenti sono di ...
 
 

11/12/2019

Migliorare la vita al lavoro grazie alla formazione

L’Unione ha reso pubblica la nuova offerta formativa per il 2020 rivolta sia ai datori di lavoro che ai collaboratori del settore commercio e servizi. Il nuovo programma formativo comprende seminari nuovi ma anche già collaudati, workshop e ...