Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 
29/07/2020

A partire da sabato 1° agosto 4 settimane di saldi estivi in Alto Adige

L’Unione: “Rimangono un importante strumento di vendita”

A causa dell’attuale situazione straordinaria, la Conferenza delle Regioni italiane e delle Province Autonome aveva deciso che i saldi di fine stagione estiva cominceranno in tutta Italia con la data del 1° agosto.

L’Unione e la Camera di commercio di Bolzano avevano accolto la proposta e fissato di conseguenza l’inizio dei saldi estivi in Alto Adige al 1° agosto (e non più, come in precedenza, il 17 luglio). La durata dei saldi è di 4 settimane.

L’Unione rimane convinta dell’importanza di questo strumento di vendita. “Le svendite di fine stagione con date fisse mantengono, come in passato, la loro grande importanza e vanno conservati: da un lato le aziende commerciali hanno un efficace strumento per liberare i magazzini; dall’altro i clienti ricevono un messaggio chiaro, cioè che, in questo periodo, le rimanenze vengono vendute a prezzi vantaggiosi”, afferma il presidente dell’Unione Philipp Moser.

“Le date fisse creano un altro vantaggio per i clienti, che godono di maggiore trasparenza e chiarezza. Non da ultimo, in questo periodo si crea una posizione di equilibrio tra piccole e grandi aziende commerciali, indipendentemente dall’investimento in pubblicità”, sottolinea il presidente dell’Unione.

Nei 15 Comuni e località turistiche di Tires, Castelrotto, Ortisei, Santa Cristina, Selva Gardena, Renon, Marebbe, San Martino in Badia, La Valle, Badia, Corvara, Stelvio, Maso Corto, Resia e San Valentino alla Muta, invece, i saldi estivi prenderanno il via sabato 15 agosto.
 
presidente dell’Unione Philipp Moser
 
 
 
 
 
 
Condividi. Consiglia questa news ai tuoi amici.
 
 
 

Potrebbe interessarti anche
 

20/01/2021

Musica d’ambiente, posticipato il pagamento

Tenuto conto delle misure eccezionali adottate dal governo per fronteggiare l’emergenza sanitaria, la SIAE ha deciso di posticipare il termine per il rinnovo degli abbonamenti annuali per la musica d’ambiente, la cui nuova scadenza è il 30 aprile ...
 
 

20/01/2021

Webinar: La chimica nascosta nella moda – abbigliamento, scarpe & accessori

I clienti non solo sono sempre più consapevoli riguardo alla moda, ma sono anche molto più informati riguardo i materiali con i quali sono prodotti i capi di abbigliamento o le calzature. l'Unione invita a partecipare alla manifestazione informativa ...
 
 

19/01/2021

Pagamenti compensativi per tutte le aziende a causa della crisi Covid

Nel corso del 2020, a causa della pandemia, moltissime aziende hanno dovuto affrontare un calo del fatturato, ricorda l’Unione. In questo periodo, per la grande maggioranza delle aziende, le preoccupazioni e l’incertezza di cosa porterà con sé il ...
 
 

15/01/2021

Per i fornitori delle aziende turistiche il tira e molla con l’inizio della stagione invernale è problematico

Con la sua funzione di collegamento tra Nord e Sud, la difficile situazione in Italia, Austria e Germania si riflette negativamente anche sulla liquidità delle aziende del commercio all’ingrosso in Alto Adige. “E siamo fortemente legati allo ...