Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 
12/05/2020

“Ringraziare i collaboratori e trattenere il denaro in provincia!”

Col Coronavirus cresce esponenzialmente il ricorso alla carta valore - In Alto Adige, nel mese di aprile, ai collaboratori sono andati 176.000 euro

L’apprezzamento per la carta valore monni card è sempre maggiore. Sempre più aziende altoatesine la utilizzano per ringraziare i propri collaboratori per il lavoro e l’impegno in questo periodo di difficoltà, commenta con soddisfazione l’Unione commercio turismo servizi Alto Adige.

“Oltre a questo, la monni card rafforza i circuiti economici locali, consolida il potere d’acquisto sul territorio e fa rimanere il denaro in provincia”, aggiunge il presidente dell’Unione Philipp Moser.

Solo nel mese di aprile le aziende altoatesine hanno regalato ai propri collaboratori monni card per un valore complessivo di 176.000 euro.

La carta valore e regalo monni card è attualmente accettata in circa 700 negozi e aziende associate all’Unione in tutto l’Alto Adige. Per utilizzarla è sufficiente il lettore POS dedicato.

Il grande vantaggio per le aziende e i datori di lavoro che si servono dei buoni acquisto è anche la relativa agevolazione fiscale. I buoni acquisto per i collaboratori sono esenti sia da tassazione ordinaria sia da versamento di contributi fino a un importo massimo annuale di 258,23 euro. Ogni singolo euro investito va pertanto a beneficio del collaboratore, sottolinea l’Unione. Inoltre, i buoni acquisto regalati ai clienti sono totalmente deducibili fino a un importo di 50 euro.

Nel corso del 2019, grazie alla carta valore, nelle località altoatesine sono stati messi in circolo 1.460.000 euro.

Le aziende e i negozi aderenti, nei quali è possibile utilizzare la carta, sono elencati sulla pagina internet www.monni.bz.it. Qui, le aziende interessate possono trovare anche tutte le informazioni sul progetto oppure ordinare direttamente la monni card.
 
 
 
 
 
 
 
 
Condividi. Consiglia questa news ai tuoi amici.
 
 
 

Potrebbe interessarti anche
 

29/05/2020

Gli ambulanti nell’Unione: “Niente impedisce più la ripartenza”

L’Unione commercio turismo servizi Alto Adige e il Consorzio dei Comuni dell’Alto Adige hanno elaborato insieme delle linee guida per il commercio su aree pubbliche e per i mercati, che dovrebbero servire ad applicare in maniera condivisa i ...
 
 

28/05/2020

Musica d’ambiente, le nuove scadenze

La SIAE ha recentemente comunicato la proroga del pagamento del diritto di autore sulla diffusione di musica d’ambiente. I termini di pagamento sono i seguenti:
31 maggio 2020, relativo al diritto d'autore per GDO e negozi di ...
 
 

27/05/2020

“Tutto fermo, difficile garantire la sopravvivenza delle aziende”

Per il settore dei viaggi e degli eventi in Alto Adige, l’attuale crisi è senza precedenti. Le agenzie viaggi e i prestatori di servizi per eventi nell’Unione uniscono le forze per richiedere l’urgente introduzione di misure di sostegno: “In questo ...
 
 

27/05/2020

Pubblici esercizi, regole meno severe per mascherine e distanze

La Giunta provinciale martedì, 26 maggio 2020 ha deciso di prendere nuovamente in esame le norme per la tutela dal Coronavirus ed ha deciso di adottare una serie di adeguamenti che riguardano in particolare l’allegato A della legge provinciale n. 4 ...
 
 
 

Il tuo interlocutore

 
 

Dott. Pietro Perez

Responsabile monni
Sede: Bolzano
 
T: 0471 310 509
M: 335 377 500
E-mail: