Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 
30/10/2018

“In Alto Adige ci sono circa 1400 agenti e rappresentanti di commercio”

Matinée degli agenti e rappresentanti di commercio nell’Unione (Fnaarc)

Il presidente dell’Unione Philipp Moser (sin.) con il presidente degli agenti e rappresentanti (Fnaarc) nell’Unione Vito De Filippi
La tradizionale Matinée autunnale degli agenti e rappresentanti di commercio nell’Unione, tenutasi di recente presso la sede centrale dell’Unione a Bolzano, ha offerto anche quest’anno una piattaforma per lo scambio di opinioni ed esperienze tra colleghi di lavoro. Il presidente della categoria Vito De Filippi ha aperto l’evento sottolineando che l’ampliamento del servizio di consulenza e delle possibilità di formazione per gli agenti e rappresentanti di commercio in Alto Adige sono una priorità della categoria. Negli ultimi mesi l’Associazione di categoria ha partecipato ad una serie di iniziative con lo scopo di favorire l’incontro tra potenziali ditte mandanti austriache e della Germania e agenti e rappresentanti locali, interessati ad una collaborazione con aziende estere. “Il successo di queste iniziative ci fa capire, che la nostra posizione strategica, all’estremo Nord dell’Italia, come anche la vicinanza culturale e linguistica, ci rende molto attrattivi per ditte estere, in particolare austriache e germaniche”, ha affermato De Filippi.

Nel suo intervento di saluto il presidente dell’Unione Philipp Moser ha spiegato come la strategica posizione geografica offra all’Alto Adige le migliori premesse per questo settore. “E i vantaggi non finiscono qui: non sono molte le professioni che offrano una retribuzione in base ai risultati e, allo stesso tempo, una simile autonomia nella gestione dell’attività. Gli agenti di commercio più esperti dispongono inoltre di contatti e informazioni che gli stessi imprenditori possono ottenere solo con grande impegno e difficoltà”, ha ribadito Moser.
 
Luciano Partacini, direttore dell’Ufficio informazioni economica dell’IRE della Camera di commercio di Bolzano ha quindi presentato i più recenti dati sul settore degli agenti di commercio nonché sulla congiuntura economica. In Alto Adige lavorano oltre 1.600 aziende che fanno della mediazione commerciale l’attività principale. Circa 1.400 di esse sono agenti e rappresentanti. Gli occupati sono in totale oltre 2.000.

Al termine Moritz Schorn, capoarea dell’Unione per la Consulenza aziendale e tributaria, ha riferito circa il tema della fatturazione elettronica, che entrerà in vigore a partire dal 1° gennaio 2019. E l’avvocato Enrico Musto ha infine aggiunto una panoramica dell’attualità dal punto di vista giuridico.
 
 
 
 
 
 
Condividi. Consiglia questa news ai tuoi amici.
 
 
 

Potrebbe interessarti anche
 

11/09/2019

I primi annunci del nuovo Governo lasciano ben sperare

“Giudicheremo il nuovo Governo italiano in base ai fatti concreti”, commenta il presidente dell’Unione Philipp Moser in occasione dell’inizio di una nuova pagina politica, dopo il via dato ieri sera (martedì 10 settembre 2019) anche in ...
 
 

10/09/2019

Il tappeto rosso a Vipiteno: moda, musica e prelibatezze

A Vipiteno lo shopping rappresenta un’esperienza speciale: i portici pittoreschi sotto gli edifici storici ornati di erker nel centro storico, gli eleganti negozi sotto la Torre delle dodici, le antiche insegne di negozi e le belle facciate delle ...
 
 

05/09/2019

Quota 100, buone notizie per gli agenti di commercio

Fin da subito gli agenti e rappresentanti di commercio possono usufruire della cosiddetta Quota 100. Lo ha confermato l’INPS in una recente circolare. La nuova regolamentazione di Quota 100 ha comportato alcune difficoltà. Fino a ora, infatti, non ...
 
 

04/09/2019

La drogheria a Brunico esercita commercio al dettaglio in zona produttiva

I media hanno recentemente dato notizia di alcune sentenze del Tribunale amministrativo di Bolzano sul caso di una drogheria nella zona produttiva di Brunico che, secondo i legali dell’azienda, rappresentano una parziale vittoria per l’attività ...
 
 
 

Il tuo interlocutore

 
 

Christine Walzl

Categorie
Segretaria di categoria
Sede: Bolzano
 
T: 0471 310 514
E-mail:
Bozen