Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 
20/06/2019

Associazione 50+ nell’Unione: eletto il nuovo direttivo

La presidente Christine Fuchsberger confermata in carica

I membri del direttivo (da sin.) il vicepresidente Karl Zambaldi, Waltraud Mahlknecht Rungaldier, la presidente Christine Fuchsberger, il vicepresidente Erwin Durnwalder, Marianne Unterhofer e Oswald Delleg.
Nell’ambito di un’assemblea dedicata, l’Associazione 50+ ha recentemente eletto il proprio direttivo. Christine Fuchsberger, Karl Zambaldi, Josef Windisch, Peter Hillebrand, Marianne Unterhofer, Waltraud Mahlknecht Rungaldier, Oswald Delleg ed Erwin Durnwalder sono i nuovi membri del direttivo. Di seguito Christine Fuchsberger è stata eletta all’unanimità alla presidenza, venendo quindi confermata nella sue funzioni. Al suo fianco operano i due vicepresidenti Karl Zambaldi ed Erwin Durnwalder. “Sono molto lieta ed entusiasta del confronto tra i membri del gruppo e anche delle molte iniziative in programma”, afferma la presidente Christine Fuchsberger.

Il Gruppo 50+ nell’Unione è punto di riferimento per gli over 50 nel settore del commercio e dei servizi. Offre sostegno sociale, politico e giuridico, organizza iniziative e progetti. L’associazione conta oltre 800 iscritti ed è affiliata all’ente nazionale 50&Più, cui fanno parte 330.000 associati. Tramite l’associazione nazionale è possibile accedere a specifici servizi e convenzioni.

Le iniziativa dei 50+ nell’Unione comprendono un incontro primaverile, escursioni di gruppo, conferenze e gite culturali. “Il nostro appuntamento principale per l’autunno è il tradizionale Törggelen, che viene sempre organizzato con entusiasmo e incontra grande apprezzamento da parte degli iscritti”, spiega Christine Fuchsberger.
 
 
 
 
 
 
 
Condividi. Consiglia questa news ai tuoi amici.
 
 
 

Potrebbe interessarti anche
 

25/03/2020

Manca il denaro per gli affitti

Attualmente sono ben oltre 7.000 le aziende altoatesine del commercio e della gastronomia chiuse dal 12 marzo. Molte di queste aziende hanno preso in affitto i propri locali commerciali. Oltre a ciò, ci sono anche molte aziende di ...
 
 

24/03/2020

Covid-19: posticipare COSAP e oneri per il commercio su aree pubbliche

Il più recente tra i decreti governativi finalizzati a fronteggiare l’emergenza sanitaria Covid19 impone anche la sospensione della maggior parte delle attività commerciali presenti sul territorio nazionale. Facendo seguito alle direttive ...
 
 

24/03/2020

L’Associazione Mediatori Alto Adige mette sul mercato la prima Guida Casa

“In questo modo l’Associazione Mediatori Alto Adige intende fornire ai potenziali acquirenti e a tutti coloro che vogliano vendere il proprio immobile un utile strumento per comprendere e valutare meglio il prezzo degli immobili”, spiega il ...
 
 

23/03/2020

3.700 dettaglianti e 3.850 pubblici esercizi chiusi in Alto Adige

La situazione in tutto l’Alto Adige è grave: l’Unione commercio turismo servizi Alto Adige ha calcolato tramite la Geoanalisi che, in Alto Adige, dal 12 marzo 2020, circa 3.700 aziende del commercio al dettaglio e 3.850 aziende della ...
 
 
 

Il tuo interlocutore

 
 

Sarah Seebacher, MA

Formazione professionale e progetti per i giovani
Responsabile
Sede: Bolzano
 
T: 0471 310 510
E-mail: