Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 
12/09/2018

50+ nell’Unione: “Pensare all’assicurazione sulla non autosufficienza”

La presidente del Gruppo 50+ nell’Unione Christine Fuchsberger (sin.) e Heidi Wachtler
Già nel 2008 era stata posta la prima pietra di un’assicurazione unitaria della cura in Alto Adige. “Per garantire l’indipendenza alle persone bisognose di cura, sono state istituite importanti prestazioni per la cura a casa o in un ambiente familiare. Lo stesso assegno di assistenza è un riconoscimento del preziosissimo servizio prestato dalle famiglie che curano un congiunto e che, nel loro lavoro di assistenza, sono sostenute dagli enti professionali preposti”, spiega Christine Fuchsberger, presidente del Gruppo 50+ nell’Unione. Di recente, presso la sede principale dell’Unione a Bolzano, l’associazione ha organizzato una serata informativa sul tema dell’assicurazione sulla non autosufficienza.

In questo campo, con il 1° gennaio scorso, sono entrate in vigore alcune novità. Heidi Wachtler, direttrice dell’Area funzionale Servizio di valutazione della non autosufficienza, ha informato i presenti alla serata sulle suddette novità, su chi, in futuro, sarà considerato non autosufficiente e su quali forme di assistenza e cura saranno riconosciute.

Il Gruppo 50+ nell’Unione è il punto di riferimento per gli over 50 nel commercio e nei servizi. Offre sostegno sociale, politico e giuridico, organizza convegni, gite culturali nonché iniziative e progetti collettivi. L’associazione conta oltre 700 iscritti ed è annessa all’ente nazionale 50&Più, di cui fanno parte 330.000 associati. Per mezzo dell’ente nazionale è possibile accedere a specifici servizi e convenzioni.
 
 
 
 
 
 
 
Condividi. Consiglia questa news ai tuoi amici.
 
 
 

Potrebbe interessarti anche
 

21/08/2019

Il teatro dei burattini a Roma è la morte dell’economia

L’Italia è sottoposta alla minaccia di un aumento dell’aliquota IVA dall’attuale 22 al 25,2 percento. Un incremento che si avvertirebbe con particolare forza in un territorio di confine come Alto Adige, afferma con preoccupazione l’Unione commercio ...
 
 

20/08/2019

L’Unione assiste le aziende della gastronomia coinvolte nel contenzioso

Si è svolta lo scorso febbraio, presso il tribunale di Genova, la prima riunione delle aziende creditrici di QUI! Group Spa, la società di emissione degli omonimi buoni pasto utilizzati su tutto il territorio nazionale, Alto Adige compreso, in ...
 
 

14/08/2019

Nuova regolamentazione dei saldi di fine stagione in Alto Adige

L’Unione auspica una nuova regolamentazione nel processo di scelta delle date dei saldi di fine stagione in Alto Adige. Le svendite stagionali, di norma, durano 6 settimane e prendono il via già a inizio luglio ovvero gennaio. “Le date di inizio ...
 
 

12/08/2019

Gli editori nell’Unione organizzano il Bazar dei libri a Bolzano

Dal 15 agosto, in piazza Walther a Bolzano, si potranno acquistare libri interessanti a prezzo di favore. Dopo il grande successo degli anni scorsi, gli editori nell’Unione, in collaborazione con il Comune di Bolzano, tornano nuovamente a ...
 
 
 

Il tuo interlocutore

 
 

Sarah Seebacher, MA

Formazione professionale e progetti per i giovani
Responsabile
Sede: Bolzano
 
T: 0471 310 510
E-mail: