Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
Menu
 
 
 
 
16/04/2015

I Giovani nell'Unione eleggono il nuovo direttivo

Scambio reciproco in rete

Il neoeletto direttivo dei Giovani nell’Unione (da sin.): Monika Unterthurner, Christian Giuliani, Martin Psenner, Nadia Micheli, Johannes Winkler e Philip Platino
Il gruppo Giovani nell’Unione commercio turismo servizi Alto Adige ha recentemente rinnovato il proprio direttivo. Christian Giuliani (Pro Fire, Bolzano) è stato eletto alla presidenza. Johannes Winkler (Südtiroler Wollwelt, Lana) è stato eletto vicepresidente. Gli altri membri del direttivo sono Nadia Micheli (Got ya Kids e morgenrot, Caldaro), Philip Platino (Platin Lux, Postal), Martin Psenner (Panificio Psenner, Naturno) e Monika Unterthurner (Alimentari Unterthurner, Naturno). Il nuovo direttivo rappresenterà gli interessi dei propri iscritti con rinnovato impegno e nuove idee. La rete di contatti già esistente sarà ulteriormente ampliata.

“Soprattutto i giovani imprenditori – afferma il neoeletto presidente Christian Giuliani – sono invitati a sviluppare nuove idee di come, in futuro, sarà possibile far funzionare l’economia. Con i nostri iscritti attivi nei più diversi settori, sosteniamo lo scambio reciproco per stringere contatti professionali e sociali. Inoltre ci impegniamo a favore di maggiori incentivi e migliori condizioni generali per l’imprenditoria giovane”.

Per quest’anno i Giovani nell’Unione si sono posti numerosi obiettivi. L’iniziativa Dolomiti Unesco, recentemente premiata, troverà la sua concretizzazione, così come saranno organizzate molte iniziative di formazione e visite in azienda. Di particolare importanza è il reciproco scambio. Per questo motivo i Giovani imprenditori organizzano incontri su base regolare. Un tema che occupa particolarmente i Giovani nell’Unione è la conciliazione tra lavoro e famiglia. “La domanda che si pongono oggi molti giovani genitori – spiega Giuliani – è come riuscire ad armonizzare la vita familiare con quella professionale. Grazie al confronto con altri imprenditori è possibile raccogliere e scambiare molte preziose esperienze in merito. Insieme, quindi, saranno elaborate delle proposte e trovare le soluzioni ai problemi più frequenti”.

Al gruppo Giovani nell’Unione possono aderire gratuitamente tutti gli imprenditori e dirigenti di aziende associate all’Unione che non abbiano ancora compiuto 40 anni. “La nostra associazione – conclude il vicepresidente Johannes Winkler – ha bisogno di imprenditori giovani e motivati per portare avanti le nostre richieste. Tutti gli interessati possono farsi avanti”.

Giovani nell'Unione
 
 
 
 
 
 
Condividi. Consiglia questa news ai tuoi amici.
 
 
 

Potrebbe interessarti anche
 

08/08/2018

Al via l’apprendistato per informatici

“Siamo molto soddisfatti. Finalmente verrà introdotto un apposito apprendistato anche nel campo delle tecnologie informatiche”: questo il primo commento dei prestatori di servizi IT e internet nell’Unione commercio turismo servizi Alto Adige alla ...
 
 

03/08/2018

L’economia altoatesina in clausura

La Presidenza di Südtiroler Wirtschaftsring – Economia Alto Adige si è recentemente riunita presso l’Hotel Weinegg a Cornaiano per la riunione di clausura. Le Associazioni economiche di categoria dell’Alto Adige vogliono, insieme, mostrare in che ...
 
 

26/07/2018

Commercio al dettaglio nelle zone produttive: buone notizie da Roma

L’Unione accoglie con favore la decisione del Governo centrale di ritirare il ricorso a suo tempo presentato contro le disposizioni altoatesine in merito alla limitazione dell’esercizio di attività commerciali al dettaglio nelle zone produttive ...
 
 

13/07/2018

"Abbiamo bisogno di strumenti che sostengano la flessibilità"

In un recente intervento al Senato di Roma, il ministro dello sviluppo economico Luigi di Maio ha aperto alla possibilità di reintrodurre i cosiddetti “voucher”, usati negli anni passati quale forma di pagamento del lavoro accessorio. Aboliti lo ...
 
 
 

Il tuo interlocutore

 
 

Dott.ssa Petra Blasbichler

Segretaria di categoria, collaboratrice sviluppo centri urbani
Sede: Bolzano
T: 0471 310 318
E-mail: