Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 
14/02/2018

Riconoscere gli eventi quali importante fattore economico

Assemblea generale e tavola rotonda dei prestatori di servizi per eventi

I partecipanti al dibattito (da sin.): Gerald Burger, Karin Husnelder, Klaus Widmann, il moderatore Günther Sommia, Michaela Kargruber, Helmut Köcher e Helmuth Perkmann.
Curare e ampliare la rete di contatti professionali, trasferire esperienze e conoscenze traendone utili insegnamenti, ma anche incentivare nuovi sviluppi e indicare nuove prospettive per il futuro: questi sono gli obiettivi dei prestatori di servizi per eventi nell’Unione che, di recente, presso la sede principale dell’Unione a Bolzano, hanno tenuto la propria Assemblea annuale.

Tracciando un bilancio dell’attività, il duo al vertice della categoria, ovvero la presidente Katrin Trafoier e il vicepresidente Oskar Stricker, hanno ripercorso le attività realizzate lo scorso anno e presentato quelle previste per il futuro. L’obiettivo, oltre a portare avanti il lavoro di sensibilizzazione a favore delle richieste del gruppo, è di approfondire il dialogo con gli interlocutori e i responsabili nell’amministrazione pubblica, con gli organizzatori, gli enti e le associazioni nonché con il mondo economico.

Al termine dell’Assemblea generale si è tenuto un dibattito al quale i prestatori di servizi per eventi hanno invitato organizzatori di eventi professionisti attivi in Alto Adige e provenienti da diversi settori. Il tema era “Il futuro degli eventi”. A discutere di esperienze, strategie e progetti sono stati Helmut Köcher (Merano WineFestival), Klaus Widmann (Jazz Festival Alto Adige), Gerald Burger (Giro del Lago di Resia), Helmut Perkmann (Giornate parrocchiali in Val Sarentino), Michaela Kargruber (agenzia metaevents) e Karin Husnelder (Netz – Offene Jugendarbeit). Durante il confronto c’è stato spazio per la discussione e il confronto sulle nuove tendenze, le sfide, le chance e i fattori di successo.

La presidente Trafoier si è mostrata soddisfatta dell’evento, andato esaurito. “L’interesse verso il tema è grande e dimostra l’intenzione di muovere qualcosa e di cambiare la situazione attuale. Con questi dibattiti vogliamo ribadire la nostra fama di esperti del settore eventi nonché professionalizzare e trasmettere all’esterno la nostra figura professionale”. Il vicepresidente Stricker ha quindi ribadito che sia i fornitori che gli organizzatori di eventi si trovano a dover affrontare le medesime sfide, e quindi è solo presentandosi in maniera unitaria che sarà possibile portare avanti le richieste comuni.

Alla fine i partecipanti del confronto tra gli esperti si sono detti concordi: gli eventi di successo sono efficaci strumenti di marketing, richiedono passione e si distinguono per un’evoluzione ininterrotta. Bisogna inoltre stabilire e riconoscere le tendenze nel settore. Tuttavia gli eventi comportano anche molti ostacoli burocratici e grandi rischi. Di qui la necessità di una maggiore sicurezza sia per gli eventi che per i loro organizzatori.

La categoria dei prestatori di servizi per eventi nell’Unione è stata istituita nel 2012. Al suo interno si sono riuniti imprenditori dei settori event management, security, tecnica per eventi, comunicazione di eventi e catering. Nel frattempo si sono aggiunti anche gli organizzatori di eventi, così da ottenere una maggiore forza per la realizzazione degli obiettivi comuni.
 
 
 
 
 
 
 
Condividi. Consiglia questa news ai tuoi amici.
 
 
 

Il tuo interlocutore

 
 

Dott.ssa Lorena Sala

Categorie
Capoarea
Sede: Bolzano
 
T: 0471 310 512
E-mail:
 
 
 
 
 

Potrebbe interessarti anche
 

13/06/2019

Dal 1° luglio invio telematico dei corrispettivi giornalieri, l’Unione chiede una proroga

Come noto, in Italia, a partire dal 1° gennaio 2020, i commercianti al dettaglio e i soggetti assimilati, dovranno memorizzare elettronicamente, e quindi trasmettere telematicamente all’Agenzia delle entrate, i dati relativi ai corrispettivi ...
 
 

11/06/2019

Idee, la valuta del futuro

Lo scorso anno diversi incontri di networking del settore pubblicitario, workshop strategici e una serie di interventi formativi specifici e di alto livello sono stati gli eventi al centro dell’attività del settore creativo dell’Alto Adige. In ...
 
 

05/06/2019

Sentenza del Tar nel caso della drogheria a Brunico

L’Unione accoglie con favore la pubblicazione della recente sentenza del Tribunale amministrativo di Bolzano (sentenza nr. 128/2019) sul caso della drogheria aperta nell’estate del 2018 nella zona produttiva di Brunico. Si ricorda che la drogheria ...
 
 

04/06/2019

Offrire servizi a livello locale a vantaggio del commercio di vicinato

Una più stretta collaborazione è l’obiettivo di Unione e Federazione dei tabaccai FIT. Un traguardo formalizzato di recente dai vertici associativi di entrambi gli enti incontratisi presso la sede principale dell’Unione a Bolzano. “Le due ...