06/04/2020

Aprire tutti i negozi con le necessarie misure di sicurezza!

Il presidente Philipp Moser: “Prossima settimana riaprire e tornare al lavoro”

Presidente dell’Unione Philipp Moser
L’Unione rinnova il suo appello agli enti e autorità competenti per tornare a riapre tutti i negozi non alimentari dopo Pasqua.

“Ora abbiamo regole di sicurezza e prevenzione igienica chiare e univoche per venditori, collaboratori e clienti, tali da permettere una riapertura e un ritorno al lavoro dopo un mese di chiusura forzata”, sottolinea il presidente dell’Unione Philipp Moser. Attualmente sono 3.700 i negozi chiusi in tutto l’Alto Adige.

La sicurezza di venditori e clienti viene prima di tutto. Per questo motivo sarebbe auspicabile un ulteriore inasprimento delle misure igieniche e delle distanze di sicurezza. “L’obbligo di indossare la mascherina è già in essere; allo stesso tempo auspicheremmo anche l’uso obbligatorio di guanti usa e getta nei negozi, sia da parte dei venditori che dei clienti. La distanza di sicurezza tra le persone dovrebbe inoltre essere innalzata da 1,5 a due metri”, spiega Moser.

“Con l’applicazione di tutte queste misure di sicurezza, chiediamo di poter tornare a lavorare, magari anche con orari di apertura ridotti. Ciò creerà fiducia e speranza, senza contare che si tratta di un passo vitale per il commercio. Una chiusura prolungata sarebbe fatale”, conclude il presidente dell’Unione”.
 
 
 
 
 
 
 
Condividi. Consiglia questa news ai tuoi amici.
 
 
 

Potrebbe interessarti anche
 

30/11/2021

Shopping d’Avvento: “Il fascino del Natale – Brunico” con grande gioco a premi

Come speciale iniziativa per sostenere la vitalità del centro storico di Brunico, durante l’Avvento di quest’anno, il locale gruppo comunale dell’Unione in collaborazione con l’associazione turistica di Brunico e i partner Cassa Raiffeisen Brunico ...
 
 

29/11/2021

L’Unione organizza visite aziendali per studenti con background migratorio:

Tra i progetti per i giovani dell’Unione sono comprese anche le visite aziendali per giovani e studenti. In questo campo l’associazione intende porsi come punto di contatto tra futuri professionisti e locale mondo del lavoro. “Il commercio, i ...
 
 

24/11/2021

Gestori di centri fitness e aziende del settore salute: “Perso più del 50 percento del fatturato”

Dopo che, nelle scorse settimane e mesi, molte aziende dell’economia altoatesina avevano potuto tornare a una situazione di quasi normalità, le palestre e i centri fitness sono ancora costrette a lottare contro estese limitazioni e gravi difficoltà ...
 
 

24/11/2021

Nei Comuni rossi i negozi sono ancora aperti

Come noto, secondo la recente ordinanza, per 20 Comuni dell’Alto Adige saranno in vigore regole più severe almeno fino al 7 dicembre. L’Unione commercio turismo servizi Alto Adige sottolinea però espressamente che, in questi Comuni, tutte le aziende ...