Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 
09/01/2020

Un bilancio dell’attività dell’Unione nel 2019

Grande impegno in molti settori

Fin dalla sua nascita, l’Unione è impegnata a favore dei propri associati e clienti in molti settori diversi. L’associazione e la cooperativa di servizi mettono in campo tutte le proprie risorse per rappresentare al meglio le esigenze degli imprenditori del settore commercio e servizi e per ottenere il massimo dei risultati. Nel nostro Bilancio dell’attività 2019 abbiamo elencato tutti i campi nei quali è stato diretto il nostro impegno.
 
 
 
 
 
 
 
Condividi. Consiglia questa news ai tuoi amici.
 
 
 

Potrebbe interessarti anche
 

04/04/2020

Mascherine di stoffa riutilizzabili per i collaboratori del commercio al dettaglio

Già nella scorse settimane, in collaborazione con il gruppo Oberalp, l’Azienda sanitaria dell’Alto Adige ha ordinato, direttamente presso le aziende produttive situate in Cina, una grande quantità di materiale usa e getta. È stato inoltre dato ...
 
 

03/04/2020

Cosa può vendere un negozio di alimentari?

In questi giorni i negozi di generi misti sono stati controllati per verificare se vendessero solo prodotti di prima necessità. Sono state comminate anche delle sanzioni.

Per fare la chiarezza necessaria, l’Unione è intervenuta presso ...
 
 

03/04/2020

Enasarco e Covid-19, i contributi straordinari per gli iscritti

Facendo seguito a quanto stabilito a livello nazionale in materia di sostegno ai professionisti danneggiati dall’epidemia di Coronavirus, Enasarco ha stabilito criteri e modalità di erogazione dei contributi straordinari agli agenti e rappresentanti ...
 
 

03/04/2020

L’Unione chiede sostegno alle aziende stazionarie da parte dell’e-commerce:

Dal 12 marzo scorso, in Alto Adige, sono ben oltre 7.000 le aziende stazionarie nel commercio e nella gastronomia ad aver chiuso al pubblico. Affinché esse abbiano anche in futuro la possibilità di mantenere città e paesi vivi, ...