Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 
25/11/2019

monni card reloaded

La carta valore dell’Unione offre molte novità

Nel commercio al dettaglio locale l’innovazione è più che mai richiesta. Alla luce delle crescenti sfide gli imprenditori devono sviluppare la loro creatività. Servono nuove idee commerciali, iniziative e misure promozionali per entusiasmare e coinvolgere la clientela. Questo è l’unico modo per fidelizzare i clienti. Per sostenere le imprese altoatesine l’Unione, qualche anno fa, ha messo in circolazione la monni card. L’originale carta valore è flessibile e di facile utilizzo e offre sin da subito molte novità.

Le gift card sono uno strumento di successo nel commercio al dettaglio. Sono un regalo molto apprezzato, fidelizzano il cliente e rafforzano i circuiti economici locali. La monni card è la tessera buono regalo dell’Unione per tutte le imprese in Alto Adige. È stata messa in circolazione nella primavera 2017 ed è apprezzata più che mai.
“La monni card può essere utilizzata con l’apposito lettore POS in circa 600 esercizi associati dell’Unione. L’anno scorso sono state regalate oltre 6.100 monni card con un valore medio di 150 euro l’una per un valore complessivo di circa 930.000 euro. Tale somma è stata investita nel commercio al dettaglio locale rafforzando le imprese dell’Unione”, dice Pietro Perez, il responsabile monni card che assiste le imprese in tutte le questioni riguardanti la carta valore. La storia di successo della monni card entra ora in una nuova fase ricca di novità.

Funziona così
La monni card ha le dimensioni di una carta di credito e funziona nello stesso modo. Con un apposito terminale POS la carta può essere utilizzata in tutti gli esercizi dell’Unione che hanno aderito all’iniziativa. Se l’importo caricato non viene speso per intero, la carta valore può essere utilizzata per un acquisto successivo.
“È facile usarla, è utilizzabile individualmente, non comporta grandi spese e offre agli associati diversi vantaggi”, spiega Perez.

La novità
A oggi la monni card poteva essere acquistata solamente da imprese, enti o associazioni che donavano la carta valore ai propri dipendenti in occasioni speciali, per esempio come regalo di Natale. Ora, invece, la tessera può essere acquistata anche da privati. In questo modo si rafforzano ulteriormente i circuiti economici locali in Alto Adige e viene ampliata la cerchia di potenziali clienti. La tessera può essere acquistata negli uffici mandamentali dell’Unione. Le monni card possono avere un valore di 50, 100, 150, 200 e 250 euro ciascuna. La tessera può essere acquistata anche nei due portali welfare Willis Tower Watson ed Edenred. Queste piattaforme sono accessibili a circa 5.000 collaboratori in Alto Adige.

Dalla monni alla store card
Fidelizzare i clienti, incrementare la clientela e aumentare la creazione di valore aggiunto in provincia: con il sistema delle carte valore dell’Unione le imprese potranno regalare facilmente i buoni regalo. Oltre alla monni card esiste anche la store card. Si tratta di una normale carta valore che può essere utilizzata in un solo negozio e nelle sue filali. Questa carta è disponibile con diversi design e può essere personalizzata.
“Si tratta di una variante ideale per tutte le imprese che non possiedono una propria carta valore e che finora hanno lavorato con buoni cartacei”, dice Perez. La store card può essere ordinata online come la monni card.

I vantaggi della monni card
Fidelizzare il potere d’acquisto, acquisire nuovi clienti, incentivare i circuiti locali e rafforzare le imprese in loco. Con questi obiettivi l’Unione ha lanciato la monni card, uno strumento fantastico per assicurare ai propri associati un fatturato aggiuntivo.
“Lavorare con i buoni è interessante: il 60 per cento dei clienti acquista merce per un valore superiore al valore nominale del buono. Diminuisce il cambio merce perché il cliente sceglie di persona il suo regalo. Nel contempo il nuovo terminale POS riduce le spese”, sottolinea Perez. Le imprese che regalano la monni card ai propri collaboratori possono inoltre usufruire di vantaggi fiscali. “I regali per i dipendenti fino a un importo annuo di 258,23 euro sono esenti dalla tassazione normale e dal versamento dei contributi”, conclude Perez.
L’intero sistema dei buoni viene costantemente modificato e migliorato in base alle richieste e alle necessità.
 
 
 
 
 
 
 
 
Condividi. Consiglia questa news ai tuoi amici.
 
 
 

Il tuo interlocutore

 
 

Dott. Pietro Perez

Responsabile monni
Sede: Bolzano
 
T: 0471 310 509
M: 335 377 500
E-mail:
 
 
 
 
 

Potrebbe interessarti anche
 

11/12/2019

In vigore la nuova legge sul commercio

Il 6 dicembre 2019 è entrato in vigore il nuovo ordinamento commerciale (Legge provinciale n. 12 del 2 dicembre 2019). La legge comprende 70 articoli e dovrebbe creare maggiore chiarezza e sicurezza giuridica.

Viene, tra le altre cose, ...
 
 

29/11/2019

Lotteria degli scontrini dal 1° gennaio 2020 – Un caos programmato

Dal 1° gennaio 2020 lo Stato italiano vuole introdurre una nuova lotteria nazionale. A partire da questa data i commercianti al dettaglio e i soggetti assimilati, dovranno memorizzare elettronicamente, e quindi trasmettere telematicamente ...
 
 

20/11/2019

Il denaro rimane in Alto Adige!

Nei centri urbani dell’Alto Adige, con la carta valore “monni card”, nel 2018 sono stati messi in circolo 930.000 euro. Con questa nuova carta shopping l’Unione si è posta l’obiettivo di rafforzare i circuiti economici locali e consolidare il potere ...