Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 
27/08/2020

“Grande cinema – Una serata per l’economia altoatesina”

Il presidente Philipp Moser: “Realizzare 7 possibili soluzioni!”

da sin. il presidente dell’Unione Philipp Moser, l’assessore provinciale Philipp Achammer, il vicepresidente Sandro Pellegrini e il direttore dell’Unione Bernhard Hilpold.
L'Unione ha organizzato questa sera (giovedì 27 agosto 2020) il primo grande evento per gli imprenditori del commercio, della gastronomia e dei servizi. Il motto dell'incontro a Castel Firmiano a Bolzano, è stato “Grande cinema – Una serata per l'economia altoatesina”.

“Negli scorsi mesi molte persone hanno immediatamente capito ciò che noi sosteniamo da sempre: l'economia non è tutto. Ma è la base di tutto. In poche settimane, è diventato chiaro: quando il motore economico perde velocità, gli effetti sull'occupazione e sul benessere sono ingestibili e incontrollabili”, ha sottolineato il presidente dell’Unione Philipp Moser, che ha aperto l'evento insieme al vicepresidente Sandro Pellegrini e all’assessore provinciale al commercio e servizi Philipp Achammer. “È un evento anche per dire 'grazie' ai nostri imprenditori e ai collaboratori per il loro impegno”, ha spiegato Moser.

“Ci sono una serie di possibili soluzioni per superare questa crisi. Nient’altro che ciò per cui siamo impegnati da anni. Ad essere straordinariamente aumentate sono però la consapevolezza e l’urgenza della necessità di una strategia coordinata e della realizzazione di queste soluzioni”. Nel suo intervento di saluto il presidente dell’Unione ha presentato 7 possibili soluzioni che l’Associazione ritiene irrinunciabili:

  1. Misure per incentivare la vitalità dei centri urbani
  2. Rafforzamento dei circuiti economici locali
  3. Vantaggi per aziende con sede fiscale in Alto Adige
  4. Semplificazioni e digitalizzazione nella pubblica amministrazione
  5. Regolamentazione autonoma delle aperture domenicali e festive
  6. Flessibilità per il mercato del lavoro
  7. Equità per la politica fiscale con l’introduzione di una web tax per i giganti dell’online

“L’obiettivo è riuscire a riportare l’economia dell’Alto Adige allo stesso livello dell’inizio 2020 nel giro di uno-due anni”, ha riassunto Moser.

Il vicepresidente Pellegrini ha invece affrontato il tema del rigido mercato di lavoro in Italia. “Il mio appello va alle parti sociali, affinché si facciano carico di una responsabilità collettiva e aprano a una maggiore flessibilità”, ha sottolineato il vicepresidente.

La serata, moderata dal direttore dell’Unione Bernhard Hilpold, si è quindi conclusa con una parte divertente: Monty Arnold ha sincronizzato un classico di Hollywood di Stan Laurel e Oliver Hardy. Montgomery “Monty” Arnold (53) è un attore, comico e doppiatore tedesco.
 
 
 
 
 
 
 
Condividi. Consiglia questa news ai tuoi amici.
 
 
 

Potrebbe interessarti anche
 

28/09/2020

Contributi provinciali a favore dei settori particolarmente colpiti dalla pandemia

Sono stati resi noti i criteri per richiedere i contributi provinciali stanziati a favore dei settori economici particolarmente colpiti dalla pandemia dovuta a Covid-19. I criteri per il calcolo del contributo si basano principalmente sui valori ...
 
 

28/09/2020

Operatori ortofrutticoli, iscrizione obbligatoria nella nuova banca dati

L’Unione informa che sono tenuti all'iscrizione alla Banca Dati Nazionale Operatori Ortofrutticoli, gli operatori ortofrutticoli che prendono parte alla commercializzazione, anche nella fase di vendita al dettaglio, degli ortofrutticoli freschi ...
 
 

15/09/2020

Finalmente sussidi per i settori più colpiti dalla crisi

Fino a oggi il settore dei viaggi e degli eventi in Alto Adige, con i relativi collaboratori, aveva estrema necessità di interventi per assicurare la propria esistenza. “Per le agenzie viaggi e per i prestatori di servizi per eventi l’attuale crisi ...
 
 

14/09/2020

Raddoppiata l’esenzione fiscale per i beni ceduti ai collaboratori

Il limite per l’esenzione fiscale per i beni ceduti ai collaboratori (“fringe benefits”) è stato raddoppiato: con il “Decreto Agosto”, e solo per il periodo d’imposta 2020, l’importo del valore di beni ceduti e servizi erogati dalle ...