Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 
03/10/2018

Al via una campagna informativa provinciale in 40 scuole

L’Unione presenta 19 profili professionali del settore commercio e servizi

“My Way” – questo è il nome della nuova iniziativa dell’Unione destinata ai giovani che vogliono trovare la propria strada nel mondo del lavoro. “Con questo progetto vogliamo mostrare agli studenti quanto siano interessanti e vari i mestieri nel settore del commercio, dei servizi e della gastronomia e quali possibilità siano in grado di offrire. Inoltre vogliamo anche valorizzare queste professioni per attirare nuovi collaboratori per il nostro settore”, spiega il presidente dell’Unione Philipp Moser.

Nel corso di quest’anno scolastico l’Unione sta visitando molte scuole nell’ambito di una campagna informativa provinciale. Fino a maggio 2019 sono in programma circa 40 visite scolastiche, 25 lezioni con gli esperti e 20 visite aziendali. Gli studenti delle scuole medie saranno informati sulle opportunità di formazione e carriera offerte da 19 professioni, gli imprenditori forniranno una panoramica delle proprie aziende e i giovani racconteranno ai coetanei le loro prime esperienze nel mondo del lavoro. Nelle scuole superiori e professionali, invece, gli imprenditori affronteranno soprattutto temi quali il marketing, la creazione d’impresa o la pubblicità. Oltre a questo l’Unione organizza anche le Giornate dietro le quinte, in occasione delle quali aziende del settore commercio e servizi aprono le proprie porte ai giovani per presentare loro la quotidianità del lavoro e le figure professionali dei collaboratori.

“Può capitare dopo la scuola media, dopo la scuola superiore o anche dopo la laurea, ma prima o poi ci troviamo tutti di fronte a una decisione importante: come vado avanti? Cosa voglio fare della mia vita?”, spiega la responsabile dei progetti per i giovani nell’Unione Sarah Seebacher. “La ricerca della strada giusta, del mestiere più adatto, non è facile e presenta molte svolte e deviazioni. Non importa se si tratta del mestiere di venditore, pasticcere, media design o consulente aziendale: forniamo volentieri una panoramica su questi e altri 15 mestieri nonché sui requisiti necessari a eseguirli”.

Il presidente Moser mette in chiaro che si tratta soprattutto di formare collaboratori qualificati: “I giovani con una formazione di alto livello sono molto richiesti dai negozi specializzati e dalle aziende dell’Alto Adige, e hanno quindi ottime chance sul mercato del lavoro – anche relativamente all’aspetto della retribuzione, che sarà adeguata al livello delle loro prestazioni e competenze. Nella maggioranza dei casi si tratta di figure professionali votate alla consulenza e che prevedono inoltre contratti a tempo indeterminato”, conclude Moser.

L’iniziativa è seguita online dalla nuova pagina informativa myway.bz.it.
 
 
 
 
 
 
 
Condividi. Consiglia questa news ai tuoi amici.
 
 
 

Il tuo interlocutore

 
 

Sarah Seebacher, MA

Formazione professionale e progetti per i giovani
Responsabile
Sede: Bolzano
 
T: 0471 310 510
E-mail:
 
 
 
 
 

Potrebbe interessarti anche
 

13/06/2019

Dal 1° luglio invio telematico dei corrispettivi giornalieri, l’Unione chiede una proroga

Come noto, in Italia, a partire dal 1° gennaio 2020, i commercianti al dettaglio e i soggetti assimilati, dovranno memorizzare elettronicamente, e quindi trasmettere telematicamente all’Agenzia delle entrate, i dati relativi ai corrispettivi ...
 
 

11/06/2019

Idee, la valuta del futuro

Lo scorso anno diversi incontri di networking del settore pubblicitario, workshop strategici e una serie di interventi formativi specifici e di alto livello sono stati gli eventi al centro dell’attività del settore creativo dell’Alto Adige. In ...
 
 

05/06/2019

Sentenza del Tar nel caso della drogheria a Brunico

L’Unione accoglie con favore la pubblicazione della recente sentenza del Tribunale amministrativo di Bolzano (sentenza nr. 128/2019) sul caso della drogheria aperta nell’estate del 2018 nella zona produttiva di Brunico. Si ricorda che la drogheria ...
 
 

04/06/2019

Offrire servizi a livello locale a vantaggio del commercio di vicinato

Una più stretta collaborazione è l’obiettivo di Unione e Federazione dei tabaccai FIT. Un traguardo formalizzato di recente dai vertici associativi di entrambi gli enti incontratisi presso la sede principale dell’Unione a Bolzano. “Le due ...