Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 

Green Pass al lavoro

Che cosa serve per accedere al luogo di lavoro


Dal 15 ottobre 2021 e fino al 31 dicembre 2021 è necessario possedere ed esibire la certificazione verde Covid-19, cosiddetto Green Pass, per accedere ai luoghi di lavoro. Questo è quanto prevede il decreto legge 21 settembre 2021, n. 127 per prevenire la diffusione dell'infezione da SARS-CoV-2. Pertanto, chiunque svolga attività lavorativa nel settore privato è tenuto, ai fini dell’accesso nei luoghi in cui si svolge l’attività stessa, a possedere ed esibire, su richiesta, il Green Pass. L’obbligo riguarda anche tutti i soggetti che svolgano, a qualsiasi titolo, la propria attività lavorativa o di formazione o di volontariato in tali luoghi, anche sulla base di contratti esterni.

L’Unione ha redatto per i suoi associati una checklist per i documenti da predisporre e mette a disposizione nell'area download la documentazione e i moduli necessari.


La checklist

  1. Regolamento con le modalità operative per l’organizzazione delle verifiche del Green Pass nei locali aziendali

  2. Comunicazione ai lavoratori (vedi anche Cartello da scaricare fra i download) sull’avvio dei controlli a partire dal 15 ottobre 2021. Nella lettera, il datore di lavoro, per specifiche esigenze organizzative volte a garantire l’efficace programmazione del lavoro, potrà inoltre richiedere ai lavoratori una comunicazione preventiva all’azienda sul possesso del Green Pass.

  3. Atto formale di nomina dei soggetti delegati al controllo del Green Pass, con l’informativa sulle modalità di controllo

  4. Lista dei lavoratori da controllare (in caso di controllo “a campione”) – solo elenco nomi, non registrare gli esiti

  5. Eventualmente lettera di allontanamento dal luogo di lavoro del lavoratore privo di Green Pass in corso di validità (idem per i lavoratori che comunicheranno il mancato possesso di un Green Pass valido)

  6. Eventualmente lettera di contestazione disciplinare in caso di accesso di un lavoratore all’interno dei locali aziendali senza il prescritto Green Pass


Tutti documenti indicati vanno adeguati alle rispettive esigenze in loco.


N.B. La verifica del Green Pass può essere effettuata esclusivamente mediante la scansione del codice QR, utilizzando la App “VerificaC19”. Le attività di verifica devono limitarsi al controllo dell’autenticità, validità e integrità della certificazione e non possono comportare, in alcun caso, la raccolta dei dati dell'intestatario. Non è, quindi, consentito accedere alle informazioni in merito ai presupposti che hanno determinato il rilascio della certificazione (vaccino, guarigione dal COVID-19 o tampone), né alla relativa scadenza.
 
 
 
 
 
 
 
 

News
 

15/10/2021

Test antigenico nei comuni

Dal 15 ottobre 2021 e fino al 31 dicembre 2021 è necessario possedere ed esibire la certificazione verde Covid-19, cosiddetto Green Pass, per accedere ai luoghi di lavoro. Per riuscire a garantirlo, alcuni Comuni hanno allestito dei centri per il ...
 
 

12/10/2021

Privacy e Green Pass

Come ormai noto, a partire dal 15 ottobre il possesso del Green Pass sarà richiesto anche per accedere ai luoghi di lavoro. Il Green Pass contiene un QR Code che permette di verificarne la validità e l’autenticità. La verifica di questo QR Code ...
 
 

08/10/2021

Test Covid19 nelle aziende

Anche se il decreto sulla necessità del Green Pass nei luoghi di lavoro definisce che i costi dei test sono a carico dei lavoratori, l'Unione continua a ricevere richieste di informazione sui test nelle aziende.
I test devono essere eseguiti ...
 
 

06/10/2021

Green Pass sul luogo di lavoro: ulteriori passi

Dopo che l'Unione ha elaborato nei giorni scorsi le informazioni di base sull'introduzione del Green Pass nella vita lavorativa, bisogna intraprendere il prossimo passo importante. Come noto, il controllo del Pass dei rispettivi dipendenti, dei ...
 
 
 
 

 

Il tuo interlocutore

 
 

Dott.ssa Marcella Macaluso

Caposede Bolzano città
Sede: Bolzano
 
T: 0471 310 518
M: 366 7510 787
E-mail:
 
 
 
 
 

Patrick Volkan

Caposede Bolzano circondario
Sede: Bolzano
 
T: 0471 310 562
M: 338 6816 728
E-mail:
 
 
 
 
 

Karin Meister

Caposede Val Venosta, collaboratrice sviluppo centri urbani
Sede: Silandro
 
T: 0473 732 740
M: 335 1522 131
E-mail:
 
 
 
 
 

Dott. Walter Zorzi, MS

Caposede Merano/Burgraviato
Sede: Merano
 
T: 0473 272 521
M: 337 1608 154
E-mail:
 
 
 
 
 

Michael Kerschbaumer

Caposede Val d'Isarco
Sede: Bressanone
 
T: 0472 271 410
M: 335 74 45 668
E-mail:
 
 
 
 
 

Willy Marinoni

Caposede Val Pusteria
Sede: Brunico
 
T: 0474 537 722
M: 335 6422 124
E-mail: