Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 
 
 
20/12/2019

Premio internazionale per due media dell’Unione

ICMA – Award of Excellence 2019

da sin. il media designer Stefano Hochkofler, la responsabile della formazione Margit Mock e il responsabile dell’area comunicazione nell’Unione Mauro Stoffella.
Due prodotti media dell’Unione commercio turismo servizi Alto Adige hanno recentemente ottenuto altrettanti premi speciali in occasione del 10° International Creative Media of the Year Award (ICMA). “Per l’Unione entrambi i riconoscimenti sono di particolare soddisfazione, se pensiamo che all’ICMA non sono mai state presentate tante candidature come quest’anno. A concorrere sono state, in tutto, 427 pubblicazioni provenienti da 26 paesi. Si tratta di un nuovo record. E, grazie alla nostra associazione, l’Alto Adige ha ottenuto un ottimo risultato”, sottolinea soddisfatto il presidente dell’Unione Philipp Moser.

Nella categoria “Magazine per clienti B2B (print)”, unionemagazine, la rivista specializzata dell’Unione, si è aggiudicata l’ambito “Award of Excellence” per l’eccezionale risultato. Con questo premio la giuria internazionale ha voluto sottolineare soprattutto l’impostazione grafica. Dopo il 2015, per il magazine associativo si trattava della seconda partecipazione al concorso internazionale. La rivista dell’Unione era stata premiata anche in occasione della prima partecipazione.

“La rivista esce mensilmente in entrambe le lingue con una tiratura di 7.500 copie e vanta circa 22.500 lettori, soprattutto imprenditori, dirigenti e collaboratori del settore commercio, servizi e gastronomia”, spiega il responsabile della comunicazione nell’Unione Mauro Stoffella.

Oltre al portale internet www.unione-bz.it, il magazine è uno dei principali canali informativi dell’associazione. Nata nel 1955, la rivista ha negli anni vissuto numerose trasformazioni sia per quanto riguarda l’aspetto che i contenuti.

Nella categoria “Cataloghi a stampa”, invece, ad aggiudicarsi una medaglia di bronzo è stata la brochure della formazione nell’Unione “Voglia di formazione”, bilingue e composta da 52 pagine. In questa categoria l’oro non è stato assegnato. “Il programma corsi ha una tiratura di 8.300 copie e contiene circa 300 tra eventi e offerte formative per datori di lavoro e collaboratori nel settore commercio e servizi”, ricorda la capoarea della formazione nell’Unione Margit Mock.
 
 
 
 
 
 
 
Condividi. Consiglia questa news ai tuoi amici.
 
 
 

Potrebbe interessarti anche
 

25/03/2020

Manca il denaro per gli affitti

Attualmente sono ben oltre 7.000 le aziende altoatesine del commercio e della gastronomia chiuse dal 12 marzo. Molte di queste aziende hanno preso in affitto i propri locali commerciali. Oltre a ciò, ci sono anche molte aziende di ...
 
 

24/03/2020

Covid-19: posticipare COSAP e oneri per il commercio su aree pubbliche

Il più recente tra i decreti governativi finalizzati a fronteggiare l’emergenza sanitaria Covid19 impone anche la sospensione della maggior parte delle attività commerciali presenti sul territorio nazionale. Facendo seguito alle direttive ...
 
 

24/03/2020

L’Associazione Mediatori Alto Adige mette sul mercato la prima Guida Casa

“In questo modo l’Associazione Mediatori Alto Adige intende fornire ai potenziali acquirenti e a tutti coloro che vogliano vendere il proprio immobile un utile strumento per comprendere e valutare meglio il prezzo degli immobili”, spiega il ...
 
 

23/03/2020

3.700 dettaglianti e 3.850 pubblici esercizi chiusi in Alto Adige

La situazione in tutto l’Alto Adige è grave: l’Unione commercio turismo servizi Alto Adige ha calcolato tramite la Geoanalisi che, in Alto Adige, dal 12 marzo 2020, circa 3.700 aziende del commercio al dettaglio e 3.850 aziende della ...