14/12/2021

Barometro dell’Ire attività di servizi, ripresa nel 2022

Il clima di fiducia nel settore dei servizi rimane molto eterogeneo, ma si caratterizza per un generale miglioramento rispetto alla precedente rilevazione estiva. Vi è ottimismo soprattutto nella branca dei servizi alle imprese e nel comparto creditizio e assicurativo. Le maggiori difficoltà riguardano invece i servizi alla persona. Ciò emerge dall’edizione autunnale del Barometro dell’economia dell’Ire – Istituto di ricerca economica della Camera di commercio di Bolzano.

Il clima di fiducia nel settore dei servizi si conferma migliore rispetto alla media dell’economia altoatesina, con l’87 percento delle imprese che giudica positivamente la redditività nell’anno in corso. Permangono tuttavia notevoli differenze tra le singole branche.
Il clima di fiducia è particolarmente modesto nel comparto dei servizi alla persona, dove oltre un quarto delle imprese segnala una redditività insufficiente e dove non si osserva ancora una ripresa dei fatturati.
Al contrario, vi è ottimismo nel comparto dei servizi alle imprese e in quello creditizio e assicurativo, dove oltre il 90 percento delle imprese prevedono per il 2021 un risultato d’esercizio almeno “soddisfacente” e spesso “buono”.
Si riscontra una certa soddisfazione anche nella branca delle attività professionali, tecniche e scientifiche e nel comparto immobiliare. Numerose imprese di servizi lamentano però condizioni di mercato ancora difficili, soprattutto per quanto concerne la dinamica dei costi.

Nei primi dieci mesi del 2021 l’occupazione dipendente nel settore dei servizi privati ha registrato una leggera crescita, con un incremento del numero di addetti dell’1,2 percento rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. A detta delle imprese intervistate, tale dinamica espansiva dovrebbe proseguire nel 2022.
L’anno prossimo, inoltre, la ripresa dovrebbe prendere vigore, con un’ulteriore crescita dei fatturati e con il 93 percento delle imprese che confida in una redditività quantomeno soddisfacente. La dinamica positiva degli investimenti registrata a partire da quest’anno dovrebbe trovare conferma anche nel 2022, soprattutto nelle branche dei servizi alle imprese e dell’informatica e telecomunicazioni, nonché nel comparto creditizio e assicurativo.

“Il clima positivo che si registra tra le attività di servizi alle imprese è fonte di soddisfazione. Non bisogna tuttavia dimenticare che, nelle scorse settimane e mesi, non tutte le imprese di servizi altoatesine sono potute tornare a un’attività quasi normale. Per esempio, le attività di organizzazione di eventi e fornitura dei relativi servizi, le agenzie viaggi e i centri fitness devono ancora lottare contro severe limitazioni e grandi difficoltà.”, spiega il presidente dell’Unione Philipp Moser.
 
 
 
 
 
 
 
Condividi. Consiglia questa news ai tuoi amici.
 
 
 

Il tuo interlocutore

 
 

Dott.ssa Lorena Sala

Categorie
Capoarea
Sede: Bolzano
 
T: 0471 310 512
E-mail:
 
 
 
 
 

Potrebbe interessarti anche
 

23/05/2022

Da subito senza imposte per collaboratori: i buoni carburante in Alto Adige

Come noto, per l’anno 2022, lo Stato concede ai datori di lavoro la possibilità di regalare ai propri collaboratori buoni carburante non soggetti a imposte per un valore fino a 200 euro. Alla base di questo bonus c’è il conflitto in Ucraina e ...
 
 

18/05/2022

Per il commercio locale: gruppo Facebook “Local Shopper”

Vogliamo rendere gli acquisti locali più facili sia per i clienti che per le aziende. Perché ciò che può fare il commercio online, le aziende altoatesine lo fanno già da molto tempo: offrire i migliori prodotti nelle immediate vicinanze di casa e in ...
 
 

05/05/2022

Mascherine, prorogato l’utilizzo sui posti di lavoro

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, il Ministero della Salute, il Ministero dello Sviluppo Economico, l’INAIL e tutte le parti sociali, nella riunione tenutasi il 4 maggio 2022 hanno scelto di proseguire sulla linea della prudenza e ...
 
 

02/05/2022

Misure Covid 19 – Le regole dal 1° maggio

Con l’Ordinanza Presidenziale n. 13 del 29 aprile 2022 anche nella Provincia di Bolzano sono state adottate le disposizioni in tema di Green Pass e mascherine previste dall’Ordinanza del Ministero della Salute del 28 aprile 2022 (