Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
Menu
 
 
 
 

Imprenditori del futuro

Pubblicato il 29.01.2015

Una forte rappresentanza di interessi e un network pieno di opportunità è quanto offre il gruppo Giovani nell’Unione ai propri associati. Rete, collaborazione e discussione sono i temi al centro dell’attenzione. “Con oltre 700 iscritti – afferma il presidente dei Giovani nell’Unione Christian Giuliani – siamo in grado di offrire una rete di scambio reciproco per stringere nuovi contatti professionali e sociali. Il nostro obiettivo è garantire ai giovani indipendenti e dirigenti le migliori condizioni per esercitare la propria attività”.

Per quest’anno i Giovani nell’Unione hanno già programmato incontri regolari in tutti i mandamenti provinciali. “Lo scambio di esperienze e opinioni – spiega Petra Blasbichler, da poco incaricata di seguire e coordinare l’attività dei Giovani nell’Unione – è sempre più importante, perché permette di discutere di diversi argomenti in un’atmosfera rilassata e conviviale. Un esempio di ciò è dato dalla conciliazione tra lavoro e famiglia”. Un appuntamento particolarmente atteso per il 2015 è inoltre l’elezione del direttivo e del presidente. Dovrebbe inoltre concretizzarsi l’iniziativa Dolomiti Unesco, già premiata a livello nazionale.

Sarà anche portato avanti con impegno lo scambio con i giovani imprenditori delle altre associazioni economiche. “Il contatto e la cooperazione con le altre associazioni di giovani imprenditori – sottolinea Giuliani – è una delle nostre priorità. Insieme ai pari età tra gli albergatori, coltivatori, artigiani e industriali, abbiamo dato vita all’associazione Economia Giovane Alto Adige. Gli iscritti sono particolarmente incentivati a sviluppare nuove idee per progettare il futuro dell’economia. Di qui i nostri sforzi per ottenere maggiori sostegni finanziari e migliori condizioni generali per i giovani imprenditori”.

Al gruppo Giovani nell’Unione possono aderire gratuitamente tutti gli imprenditori e dirigenti delle aziende associate all’Unione. Il limite massimo di età è fissato a 39 anni. “La nostra associazione – conclude Giuliani – ha bisogno di imprenditori giovani e capaci che si facciano portavoce delle nostre richieste. Tutti gli interessati possono rivolgersi in ogni momento a Petra Blasbichler”.
 
 
 
 
 
Torna all'elenco
 
Condividi. Consiglia questa news ai tuoi amici.
 
Approfondisci. Le nostre pubblicazioni
 
 

Il tuo interlocutore

 
 

Petra Blasbichler

Segretaria di categoria, collaboratrice sviluppo urbano
Sede: Bolzano
T: 0471 310 318
E-mail: